L’Italia inizia con un sorriso: Georgia ko a Trento. Le pagelle

913
Danilo Gallinari
Danilo Gallinari in azione contro la Georgia (foto Italbasket)

L’Italia avvia la marcia di avvicinamento al preolimpico con una vittoria convincente sulla Georgia (79-68) Gli azzurri, dopo un avvio poco incisivo, prendono in mano la partita nel secondo periodo e poi piazzano il parziale decisivo ad inizio quarto periodo, raggiungendo anche i 20 punti di vantaggio. Notizie positive, dunque, per Pozzecco, per una squadra che è cresciuta con l’andare dei minuti. A dare l’indirizzo è capitan Melli, ma sono tanti i protagonisti della serata del PalaTrento: da Gallinari a Polonara, passando per il lavoro in difesa di Pajola ed i canestri di Mannion. Dall’altra parte, Shengelia è un po’ troppo solo. A fine gara, Pozzecco ha annunciato il taglio di Davide Casarin, i 12 ora sono definitivi.

Dopo un inizio distratto (0-8), la carica viene suonata da Melli con un paio di canestri e due giocate difensive, anche se il primo quarto è fatto di alti e bassi. Gli azzurri prendono in mano il match nel secondo quarto, quando tengono a soli 7 punti l’attacco georgiano, e trovano vari protagonisti in attacco, tra cui Gallinari e Polonara (37-30 al 20’). Manca un po’ di continuità, come piuttosto prevedibile, e la gara resta piuttosto equilibrata, pur con l’Italia sempre al comando. Il break decisivo arriva in avvio di ultimo periodo, quando Mannion e Abass portano la squadra di Pozzecco in doppia cifra di vantaggio, per controllare sino alla sirena.

Italia-Georgia: le pagelle del match

Spissu 5.5 – Fa un po’ di fatica ad entrare nel match. Trova qualche assist, ma non è molto brillante.

Mannion 7 – Sale di tono nella ripresa ed è l’uomo del break di inizio quarto periodo, dopo un primo tempo in cui comunque aveva mostrato volontà di farsi sentire dietro.

Abass 6.5 – Protagonista, anche lui, del break decisivo, con la precisione dalla lunetta ed il lavoro dietro.

Tonut 6.5 – Si prende iniziative importanti, attaccando il ferro. C’è anche qualche palla persa, ma la prestazione è sicuramente positiva.

Gallinari 6.5 – Dopo due anni torna in azzurro, sempre contro la Georgia, e trova alcune giocate di livello. Subendo soprattutto falli e convertendo dalla lunetta.

Melli 7 – Suoi i due primi punti azzurri di serata, con cui suona la carica dopo lo 0-8 georgiano, assieme ad alcune giocate difensive. Serve assist ai compagni e mette anche un paio di triple.

Ricci 6 – Deve difendere su Shengelia per un po’ di minuti, con discreto costrutto. Anche se la mano al tiro è un po’ fredda

Bortolani 6 – Un po’ di minuti di fiducia da Pozzecco, trova una tripla.

Casarin sv – In campo gli ultimi minuti, a gara decisa.

Caruso sv – Anche lui in campo gli ultimi minuti, a gara decisa.

Polonara 7 – Molto attivo tra canestri e lavoro intenso a rimbalzo.

Pajola 6.5 – In attacco fa poco, però quando è in campo, la difesa sale di livello.

Petrucelli 5.5 – Trova qualche libero, ma è meno incisivo di altre gare.

Fabio Cavagnera
Lo sport ed il basket sono da sempre la mia passione, diventati poi il mio lavoro, da ormai il lontano 1998 (eh già, sono quasi tra gli 'anziani'). E Backdoor Podcast lo ritengo un mix tra passione e qualità.