Cuore Italia, ma c’è troppa Grecia: vince Giannis. Le pagelle

1616
Che duello tra Datome e Giannis! (Facebook Italbasket)

L’Italia se la gioca con il cuore, trascinata dallo splendido pubblico del Mediolanum Forum, però la Grecia (85-81) ha troppe frecce al suo arco e vince la sfida, anche se solo in volata. Giannis Antetokoumpo è, ancora una volta, l’uomo della serata, a tratti letteralmente immarcabile, ma la squadra di Itoudis ha anche tanti altri protagonisti: ancora una volta un Dorsey molto preciso, così come le giocate di Papanikolau, Agravanis o Sloukas. La squadra di Pozzecco resiste a rimbalzo, però trova solo a sprazzi quel tiro da 3 punti che sarebbe servito moltissimo e fatica in regia.

Gli ospiti mettono subito la testa avanti, approfittando appunto di un’Italia fredda da fuori e lavorando bene con la propria stella (7-16 al 6’), subito molto incisivo tra canestri e liberi. Finalmente Datome sblocca gli azzurri dall’arco, ci sono un paio di giocate di Ricci e Polonara, per rientrare ad un possesso di ritardo. Però c’è sempre il rebus insoluto Giannis con cui la Grecia prima scappa sul +12 e poi allunga nuovamente ad inizio ripresa (45-59 al 23’), dopo la risposta azzurra con Melli.

Due triple in fila di Fontecchio e una di Polonara infiammano il Forum per il -5 (54-59 al 28’), però entrano in scena Agravanis e Sloukas, che spaccano nuovamente la partita per il +15. Finita? No: prima Tonut e poi Fontecchio riportano gli azzurri addirittura ad un possesso a 34″ dalla fine, ma sono loro due a non trovare la tripla del pareggio, praticamente sulla sirena. Vince la Grecia, ma tantissimi applausi per i ragazzi di Pozzecco.

Italia-Grecia: le pagelle

Spissu 5 – Continua a non trovare il feeling con il canestro e, a differenza di ieri, fa fatica anche in cabina di regia.

Mannion 5.5 – Qualche canestro e giocata, ma anche lui non riesce a trovare la giusta continuità e fa qualche errore di troppo.

Biligha ne

Tonut 6 – L’energia la mette e anche la voglia, però fa fatica per oltre tre quarti. Speriamo i canestri nel quarto periodo possano regalargli fiducia per le prossime gare.

Melli 6.5 – In missione difensiva contro Giannis, lotta come un leone e con grande sapienza vicino a canestro, conquistandosi falli e viaggi in lunetta.

Fontecchio 7 – Due stoppate in avvio, in attacco si accende ad intermittenza, in una serata in cui non riesce a trovare le misure con il tiro da 3 punti. Prima di infiammarsi nel quarto periodo, confezionando quasi il miracolo.

Tessitori ne

Ricci 6 – Un gladiatore, prova sempre a buttare il cuore oltre l’ostacolo. Che spesso è bello grosso, essendo Antetokounmpo. Pur non facendo quasi mai canestro.

Baldasso ne

Polonara 6.5 – Bel primo tempo, poi sparisce un po’ nel corso della ripresa, esclusa la tripla dell’illusorio -5.

Pajola 5 – Continua a non trovare il suo spazio ed il suo ritmo in questa Nazionale.

Datome 6 – Rompe l’incantesimo delle triple azzurre e regala un paio di perle ai compagni. Anche lui non riesce a trovare continuità al tiro.