Italia-Lituania | Le pagelle del match: nessuno riesce a dare la scossa

228
Stefano Tonut
Stefano Tonut durante la semifinale contro la Lituania (foto Fiba)

Nulla da fare per l’Italia. La Lituania domina la semifinale e chiude i sogni olimpici della squadra di Pozzecco, in cui nessuno riesce davvero ad accendersi ed a dare la scossa, soprattutto a livello offensivo. Così i baltici controllano senza troppi problemi e vanno in finale.

Le pagelle degli azzurri:

Spissu 4.5 – Non riesce mai a dare una scossa, una svolta. Quella che gli era riuscita in qualche precedente impresa degli anni precedenti.

Mannion 4.5 – Un po’ come il suo collega di reparto, non si accende, se non per un paio di canestri. Sarebbe servito il Nico di Belgrado. È stato lontanissimo parente.

Abass 4.5 – In quintetto, si nota praticamente solo per un fallo antisportivo commesso.

Tonut 5.5 – Serve sette assist, però litiga costantemente con i ferri dell’impianto portoricano (2/10).

Gallinari 6 – Prende falli e segna i tiri liberi, però non riesce ad illuminare come in altre prove.

Melli 6 – Sempre presente, lotta contro Sabonis difensivamente e va in doppia cifra.

Ricci 5.5 – Due triple per provare a tenere lì gli azzurri nel primo tempo e tanta battaglia, però nella ripresa il canestro non lo vede più e va in difficoltà.

Bortolani sv – Due minuti nel secondo periodo.

Caruso ne

Polonara 5 – Il migliore in avvio, poi si spegne e scompare dalla partita.

Pajola 6 – Uno dei pochi ad essere incisivo in difesa, con 4 assist, ma è troppo solo.

Petrucelli 5.5 – Qualche buon canestro, anche se arrivano soprattutto quando la Lituania è già scappata.

Fabio Cavagnera
Lo sport ed il basket sono da sempre la mia passione, diventati poi il mio lavoro, da ormai il lontano 1998 (eh già, sono quasi tra gli 'anziani'). E Backdoor Podcast lo ritengo un mix tra passione e qualità.