Italia-Serbia | L’attesa azzurra: “Intensità ed energia per 40’”

109
Danilo Gallinari dopo l'allenamento azzurro

L’attesa sta per finire. Tra meno di 24 ore l’Italia scenderà sul parquet contro la Serbia, per il vero esame di questo Mondiale. Conquistato il preolimpico, ora c’è grande curiosità per capire dove la nostra Nazionale potrà arrivare in questa rassegna iridata ed il test con una delle grandi favorite capita nel momento giusto. Oltre il risultato, ovviamente comunque molto importante (può valere una fetta di quarti di finale), ma soprattutto per vedere quanto gli azzurri riusciranno a competere.

Italia-Serbia | Le parole di Danilo Gallinari

Uno dei giocatori più attesi sarà sicuramente Danilo Gallinari. Dopo aver giocato molto per la squadra nelle prime due partite, sarà probabilmente chiamato a fare un passo avanti anche dal punto di vista individuale per mostrare la via alla squadra, vista la sua esperienza a grandi livelli.

Mondiali 2019 | Recap del quarto giorno

Alla vigilia di Italia-Serbia, abbiamo intervistato Danilo Gallinari a margine dell'allenamento serale dell'Italbasket.

Pubblicato da Backdoor Podcast su Martedì 3 settembre 2019

Italia-Serbia | Jeff Brooks e la sua esperienza al Mondiale

Sta crescendo costantemente il rendimento di Jeff Brooks. Dopo una preparazione con più bassi che alti, il giocatore dell’Olimpia Milano sembra aver trovato il ritmo giusto arrivato in Cina ed è quello che ha sottolineato anche coach Sacchetti nei giorni scorsi. Ed il giocatore conferma:

Onestamente, in attacco non so. Dipende anche dal ritmo della partita, ma non punto a fare cose spettacolari, conquistare un rimbalzo offensivo o un recupero. In difesa sono cresciuto, ho limitato i problemi di falli e sono riuscito da dare un contributo più importante. Effettivamente Meo ha ragione.

L’esperienza Mondiale è sicuramente particolare per Brooks, che non si sarebbe immaginato nella sua carriera di vivere questo evento, visto la sua nazionalità americana

Ovviamente non pensavo di poter mai giocare un Mondiale, visto il talento dei giocatori degli Stati Uniti. Devo ringraziare mia moglie, perché senza la mia famiglia non avrei avuto l’occasione di giocare in questa splendida arena, in Cina e con questa squadra. È una situazione speciale, non so se capiterà nuovamente, io mi sto godendo ogni minuto di questa esperienza.

La squadra? Abbiamo ottimo talento, non solo in campo. Ma anche per tutto quello che avviene fuori, Meo cerca di spingere tutti a parlarmi in italiano in ogni singolo secondo della giornata. È una grandissima esperienza, sono davvero contento di essere qui.

L’attesa per la partita con la Serbia:

Sappiamo che sono un’ottima squadra, sia per il talento che per la stazza. Hanno un grande allenatore, con una forte mentalità. Noi dovremo giocare la nostra pallacanestro, in velocità, passandoci la palla e cercando canestri facili. E mettere grande energia ed intensità per 40 minuti, poi vedremo cosa è successo.

Sperando il tabellone possa regalare una gioia inattesa.