James, Brown, Olympiacos: i Reds alla ricerca di un big name

126
Mike James
foto di Savino Paolella

Il mercato è una bella o brutta bestia, dipende da che parte lo si guardi. Di certo la missione per chi dà notizie è cercare di sbagliarne il meno possibile, figuriamoci poi quando ci sono in ballo nomi del calibro di Mike James, MVP di Euroleague e personalità importantissima del basket del vecchio continente.
Quando si parla di mercato e James la prima cosa che viene in mente è “no discount on my services” tweet famosissimo che fece il giro del mondo durante un’offseason in cui non intendeva fare sconti a nessuno. Dopo varie vicissitudini, sembrava aver trovato il suo posto a Montecarlo, al Monaco e allenato di Sasa Obradovic, ma ora è il momento di rinnovare il contratto. La sua scadenza è potenzialmente un game changer per tutta la competizione.

 

Come avevamo riportato e come lui stesso sembrava aver fatto capire, la proposta triennale del Monaco era quella migliore e quella preferibile come soluzione per il giocatore. Le sue parole dopo gara uno di finale lasciavano presagire quello, sembrava davvero la scelta definitiva, quella che si accende ed è anche una scelta importante perché si tratta dell’ultimo contratto lungo di carriera, quindi qualcosa da decidere con grande oculatezza.
Tutto puntava in quella direzione, fino a quando Donatas Urbonas ha fatto virare tutto verso altre direzioni. Non ci sarebbe nessun accordo firmato (e quello lo si sapeva già), ma oltretutto non ci sarebbe neanche accordo o unione d’intenti tra lui e il Monaco, tanto da spingerlo ad esplorare la free agency. Questo è stato un fulmine a ciel sereno e allora si aprono un ventaglio di soluzioni, che però poi alla fine non sono così ampie.

L’interessamento dell’Olympiacos è forte, ma a quanto abbiamo potuto apprendere, non ci sono poi così tante offerte dello standard richiesto dal giocatore sul tavolo, quindi potrebbe essere che la margherita non abbia così tanti petali. Vedremo quello che succederà, perché potrebbe anche tornare sui suoi passi e restare. Di certo sarà una decisione che avrà importanti effetti a cascata sui top team.

L’Olympiacos starebbe attenzionando anche la situazione di Lorenzo Brown, oggetto pregiato del mercato, ma anche in questa situazione è tutto fumoso. Il Team Manager del Maccabi non è sembrato possibilista su una sua permanenza in maglia gialla, lui ha detto di voler restare al Maccabi e che tutte le voci non fossero vere, ora salta fuori l’Olympiacos (assieme ad altre) che sarebbe vicina alla firma dopo che il Real Madrid sembrerebbe aver abbandonato la pista per ora. Insomma se non i migliori, due dei migliori nel ruolo hanno il futuro in via di decisione. Come si risolveranno questi due nodi ci dirà molto della geografia dell’Euroleague della prossima stagione. Noi attendiamo e ci informiamo per capirne di più.