La Spagna soffre ma vince, Porto Rico resiste ma alla fine cede

195
Spagna

Quarto match del gruppo C che vede protagoniste Spagna e Porto Rico. I primi, reduci da una larga vittoria contro la Tunisia, i secondi, da una sofferta contro l’Iran. Punteggio finale 73-63 per i favoriti spagnoli.

Inizio shock per gli spagnoli, che appaiono un po’ distratti e nel primo quarto vanno sotto. Ricky Rubio si fa notare, ma Huertas e compagni hanno più voglia e il primo quarto lo portano a casa per 21-17. La risposta spagnola arriva all’inizio del quarto successivo, con un parziale di 4-0, al quale Porto Rico risponde con 2 bombe (clamorose) da distanza siderale di Angel Rodríguez. La difesa spagnola si stringe e, nonostante le cattive percentuali dall’ arco (11,8% nei primi due quarti), gli iberici tornano avanti. Il primo tempo si conclude 36-35 in favore di una Spagna sorpresa dall’intensità di Puerto Rico. La Roja ingrana (finalmente) all’inizio del terzo quarto, parziale di 7-0, i primi punti portoricani arrivano solo a metà del quarto. Gli isolani sono duri a morire e tornano a contatto sul 43-41. La partita vive di parziali, la Spagna trascinata da Marc Gasol e Sergio Llull vola sul 57-43. Sembra la fuga decisiva, il cronometro del terzo parziale si ferma sul 57-45. L’ultima rimonta del Porto Rico, guidata da Clavell, si ferma sul -6. La Spagna vince, anche tirando 4/29 da tre, battendo un tostissimo Porto Rico, 63-73.

Marc Gasol al lavoro (sito FIBA)

Momento chiave: la Spagna sopravvive malgrado gli errori al tiro

4/29 dalla linea dei tre punti, che significa 13,3%. Una prova di forza notevole della selezione spagnola, che dimostra di saper vincere anche non tirando bene dai 6,75 metri. Meriti anche ai portoricani, autori di una partita grintosa e aggressiva, resistono a lungo agli assalti avversari, che alla lunga emergono per la loro superiorità.

MVP: Marc Gasol

Anche Ricky Rubio è autore di una solidissima partita, ma il premio di Most Valuable Player è da assegnare al vero leader spagnolo: Marc Gasol. 19 punti, accompagnati da 7 rimbalzi e 2 triple importantissime, ma soprattutto tanta leadership per il centro campione NBA in carica.

WVP: David Huertas

Solo 7 punti, con 7 tiri, per il trascinatore portoricano nella partita contro l’Iran. Dopo i 32 punti della prima giornata, era lecito aspettarsi qualcosa di più da David Huertas. Il suo apporto poteva essere fondamentale nel tentativo dei suoi di provare l’impresa contro il colosso Spagna.