La telenovela Hezonja, tra firme e dichiarazioni

84
Hezonja
Credits IPA Agency

Va al Barça? Resta al Real? Va al Panathinaikos?

Ad oggi, al netto delle ultime dichiarazioni, il futuro di Mario Hezonja pare ancora tutto da decifrare.

Fino a pochi giorni fa pareva scontato il ritorno alla casa madre blaugrana, una mossa in stile Mirotic ma 2.0, perchè avrebbe fatto il percorso di andata e ritorno tra le due eterne rivali.

Varie fonti spagnole, tra cui Gerard Solé, assicuravano la buona riuscita dell’operazione, ed effettivamente tutto lasciava indicare che fosse cosí, con tanto di preaccordo tra le parti.

Tutto cambia, però, a cavallo della finale di Liga Endesa, vinta dal Real a scapito della sorpresa UCAM Murcia, quando l’ala croata rilascia dichiarazioni d’amore nei confronti dei blancos che non piacciono alla dirigenza blaugrana.

Che, infatti, vira decisa su Kevin Punter come colpo estivo.

Sarebbe stato, infatti, proprio il Barcellona a stracciare l’intesa con il giocatore, al quale – nel frattempo – era giunta anche l’offerta di rinnovo triennale del Real.

Ma le parole dette a mezzo stampa non hanno rilassato gli animi dei tifosi madridisti, già pronti a segnare il suo nome nella cosiddetta “lista dei traditori” in cui spiccano nomi come Laprovittola, Mirotic o Ante Tomic.

Da qui anche il cambio di strategia del giocatore, intervenuto sui social a sostenere l’informazione data da Carlos Sánchez Blas secondo cui, senza intermediazione di agenti, starebbe discutendo il rinnovo anche con un sacrificio economico.

Ad oggi, dunque, la conclusione più probabile di questa telenovela è la permanenza di Hezonja al Real per far parte del nuovo ciclo merengue.

Almeno fino alla prossima puntata.

e.defalco
Giornalista pubblicista, nato a Napoli ma vissuto per oltre metà della sua vita a Madrid che gli ha attaccato la malattia dell'Estudiantes. Appassionato Knickerbocker, ha giocato a basket anche se le sue leve l'avrebbero sconsigliato. Creatore di Uno Hobbit al Ferro.