LBA Game of the Week: Cremona-Trieste e Michal Sokolowski

503
Game of the Week

Iniziato il girone di ritorno in serie A con le partite dell’ultimo week end. Milano, Virtus e Sassari hanno vinto abbastanza agevolmente le proprie gare, mentre Venezia ha colto un prezioso successo sul campo di Brindisi.
Game of the Week, però, questa settimana si concentra su altre due partite: Cremona-Trieste, scontro che metteva di fronte due delle principale sorprese del nostro torneo, e Trento-Treviso, per andare a vedere nel dettaglio l’impatto che ha avuto un giocatore come Michal Sokolowski sulle sorti dei trevigiani, che oggi sarebbero dentro la zona playoff.
Su il volume e buon divertimento.

Jarvis Williams e Marcus Lee: minacce da alley-oop

La gara del Pala Radi è stata a due facce: un primo tempo moto godibile, con gli attacchi nettamente meglio delle difese, e un secondo dove gli ospiti hanno preso un cospicuo vantaggio soprattutto grazie al lavoro fatto nella propria metà campo.
In quei primi venti minuti, però, la Vanoli aveva accarezzato la vittoria grazie anche ai balzi della propria coppia di centri, Jarvis Williams e Marcus Lee. Due giocatori non particolarmente dotati dal punto di vista tecnico, ma che sanno fare molto bene una cosa: dare linee di passaggio al ferro sui pick & roll.

Settimana scorsa avevamo visto come l’Allianz fosse molto abile a limitare il pick & roll avversario. Domenica, invece, nel primo tempo in particolare, ha subito una quantità incredibile di schiacciate da Williams e Lee (tre a testa), abili sempre a sfuggire alle rotazioni della difesa con blocchi e giri rapidi , quando non con finte di blocco buone per aprire loro autostrade verso il ferro. La dove Poeta (dieci assist) e TJ Williams sono stati sempre molto pronti a fare arrivare con tempismo il pallone.

La coppia di lunghi cremonese è uno dei segreti della stagione sorprendente degli uomini di Galbiati: con loro in campo contemporaneamente la Vanoli è +27 di plus/minus in oltre 97′ di gioco. Un dato ancora più sorprendente se consideriamo che il differenziale punti totale di Cremona dopo quattordici partite è di -37.

Numeri non scontati, tenendo in considerazione che Lee non abbia raggio di tiro e lo stesso Williams, per quanto ci provi, non sia esattamente un cecchino dalla lunga distanza (4/22 fin qua in stagione). Un ulteriore merito a Paolo Galbiati che ha trovato il modo di fare funzionare assieme due giocatori che inizialmente sembravano più indicati per un utilizzo in staffetta.