Leandro Bolmaro (Bayern Monaco) – EuroLeague Scouting Report

666

In Baviera è ufficialmente iniziato un nuovo capitolo. Chiusa l’esperienza agrodolce con coach Trinchieri, il club tedesco ha voluto fortemente uno dei migliori coach in circolazione per tentare la scalata ai vertici europei. L’arrivo di Pablo Laso non può che rappresentare una dichiarazioni di intenti. Uno dei tasselli di questo nuova fase è il ritorno in EL di Leandro Bolmaro, fortemente voluto dal nuovo coach e dalla proprietà bavarese. Giocatore con una età inferiore alla media della competizione ma con già molto potenziale espresso e considerevoli margini di crescita.

Argentino di Las Varillas, classe 2000, muove i primi passi a livello cestistico in una delle tante squadra di Bahia Blanca, il Bahia Basket. Nel 2018 il Barcellona rimane impressionato tanto da portarlo in Spagna, facendogli fare la spola tra la prima squadra e la squadra B. Nel 2020-2021 entra stabilmente nel giro della squadra di Jasikevicius, tanto da essere impiegato in pianta stabile fino alle Final Four di Colonia (in finale gioca 25′ causa infortunio di Calathes) e al titolo ACB.

Questa stagione gli vale la chiamata NBA dei New York Knicks nell’estate immediatamente successiva. Scelto al 2020 NBA Draft alla numero 23 (la migliore posizione al draft per un giocatore argentino) dalla squadra della Big Apple, viene scambiato e finisce ai Minnesota Timberwolves.

L’esperienza NBA non va secondo i piani: Leandro si ritrova a fare avanti e indietro dalla G League sia nel suo primo anno ai T’Wolves, sia nel suo secondo anno ai Jazz. A metà della seconda stagione NBA, poco prima della deadline, risolve il contratto che lo lega alla franchigia di Salt Lake City per tornare in Europa, più precisamente a Tenerife.

Il ritorno in ACB è positivo, tanto da chiudere la stagione con ottimi numeri che gli valgono la chiamata del Bayern Monaco.

Dopo due anni non proprio brillanti negli USA, che contributo può portare Bolmaro alla causa tedesca? Cosa si aspetta Pablo Laso e il Bayern Monaco dal talento argentino?

Ancora una volta ci siamo avvalsi della collaborazione con Synergy per estrapolare i dati numerici che ci aiutano nella descrizione del giocatore.