Legabasket: Alviti è incontenibile e l’Olimpia Milano supera Napoli, le pagelle

290

La partita al forum dura 20 minuti, poi l’Olimpia Milano allunga e vince 90-67 contro la Gevi Napoli.

Napoli inizia forte a rimbalzo con Gudaitis mentre l’Olimpia fatica a trovare ritmo ma con Melli e Shields si tiene avanti.

Parks mette i suoi soliti punti ma nel terzo quarto sale in cattedra Milano che unisce la difesa di Melli ai punti di Alviti (che segna a ripetizione) sferrando un parziale da KO a Napoli che non trova modo di reagire. Il quarto periodo è sostanzialmente garbage time.

OLIMPIA MILANO

Melli 8: dominante in difesa e deciso in attacco. Lascia giù qualche libero ma la prestazione è totale, da sottolineare anche i 5 assist.

Tarczewski 6: i soliti problemi di falli (con metro tutto suo) ma gioca deciso e si fa trovare pronto. Sente il confronto con Gudaitis.

Delaney 6: lo squillo nel terzo quarto per l’allungo decisivo poi resta ordinato e a ritmo basso.

Shields 7: due perse non da lui ma la condizione sta nettamente migliorando. Appare sempre più evidente come a rimbalzo sia un fattore aggiunto non indifferente.

Alviti 8: grande partita dove trova continuità al tiro e quindi una costante pericolosità offensiva. Tocca il suo massimo stagionale e strappa gli applausi del Forum.

Invernizzi SV

Grant 6,5: in difesa solidissimo e in attacco smazza 5 ottimi assist. Peccato quel tiro che proprio non trova continuità.

Rodriguez 7: vuole mettere minuti nella gambe e ci riesce facendo correre bene la squadra.

Ricci 6,5: esegue alla perfezione trovando i sui tiri. E li mette con efficienza.

Biligha 6: entra alla fine e sono rimbalzi e stoppate.

Baldasso 6: non al massimo della condizione, ma il suo tiro resta sempre pericoloso.

Hines 7: domina, anche con le marce basse, è semplicemente di un’altra categoria.

GEVI NAPOLI

McDuffie 5,5: non è costante offensivamente ma ci prova, peccato la percentuale dall’arco.

Velicka 5: corre molto bene il campo ma le percentuali sono terribili e la squadra ne risente.

Parks 5: stesso discorso di Velicka, non trova mai il tiro e gli errori accumulati nel secondo tempo sono letali

Gudaitis 5,5: è il grande ex ma si vede che la condizione non è la migliore. Inizia forte a rimbalzo ma cala costantemente durante il match non diventando mai un fattore.

Rich 6,5: senza dubbio il più pericoloso dei suoi e l’ultimo a mollare. Peccato il tiro da fuori.

Zerini 6,5: prestazione di sostanza con punti e rimbalzi, per da solo non può fare tutto.

Vitali 5,5: prova a far girare la squadra ma in difesa va tremendamente in sofferenza.

Marini 6: pochi minuti, una tripla, difficile chiedergli altro

Uglietti 6: non sfigura nella sconfitta, anzi mostra grande grinta e voglia di lottare.

Lombardi 6: porta il suo mattoncino, senza mai andare oltre però.

Totè SV

Grassi SV