Legabasket: Cantù e Bayehe ci provano ma l’Olimpia controlla, le pagelle

442

Partita non scontata al Forum dove Cantù, nonostante le assenze causa Covid, da battaglia mettendo in difficoltà l’Olimpia Milano. Procida mostra il suo talento mentre Bayehe tiene aperta la sfida finchè può, ma nel finale Brooks e Datome piazzano le giocate decisive per la vittoria biancorossa 70-57 nel derby lombardo.

OLIMPIA MILANO

Kevin Punter 5,5: partita poco brillante dove non trova spazio offensivamente.

Kaleb Tarczewski 5,5: rilanciato in quintetto dopo le recenti partite viste da seduto ma non brilla. Portato lontano dal ferro dagli avversari non riesce ad aiutare a rimbalzo.

Sergio Rodriguez 6: sufficienza d’ufficio con i suoi assist ma da lontano stecca spesso e regala anche un gioco da 3 con antisportivo che fa rientrare Cantù.

Zach LeDay 6: sbaglia canestri non da lui ma è importante con 5 rimbalzi.

Luigi Datome 7: colpisce quando pesa di più ed è il più continuo dei suoi.

Riccardo Moraschini 7: entra con la faccia giusta e aiuta tantissimo a rimbalzo. Davanti attacca sfruttando il suo fisico e trova ottimi risultati.

Michael Roll 5,5: partita abbastanza anonima dove non cerca mai l’iniziativa.

Paul Biligha 6: si fa trovare pronto e mette sempre il fisico.

Shavon Shields 6,5: litiga tantissimo col ferro ma aiuta tantissimo in difesa e a rimbalzo. Fondamentale.

Jeff Brooks 7: solido da entrambi i lati del campo con triple e difesa. È tornato il vero Brooks

PALLACANESTRO CANTU’

Jaime Smith 5,5: 0/7 da lontano davvero brutto e la sua partita ne risente.

Andrea Pecchia 6: sente il derby e attacca sempre il ferro ma con scarsi risultati. Tuttavia raccoglie 10 ottimi rimbalzi.

Gabriele Procida 6: personalità enorme e in campo aperto dimostra di essere incontenibile. Si prende iniziative e le percentuali ne risentono ma il futuro è radioso.

Maarty Leunen 6: coach giocatore, dirige i timout e in campo tiene tutto organizzato.

Jordan Bayehe 7: il più continuo, non si tira mai indietro nello scontro fisico e porta a casa un buon bottino personale.

Jazz Johnson 7: 10 punti in 15 minuti sono un ottimo risultato, importante per rimanere in partita.

T. Lanzi SV

Andrea La Torre 5: pochi minuti e abbastanza inguardabili. Non sembra la partita per lui.

Sha’markus Kennedy 6: una buona prova fatta di 8 punti e qualche rimbalzo. Tutto sommato positivo.

D. Bresolin SV