Legabasket: Cremona vola e mette ko la Reyer

0

Dopo le prime due combattute sfide a Cremona la semifinale scudetto tra Reyer Venezia e Vanoli Cremona arriva al Taliercio per gara 3, crocevia fondamentale per la serie: al termine di un overtime la spuntano gli uomini di Meo Sacchetti per 75-73. Tra due giorni gara 4 – ancora al Taliercio – sarà decisiva. 

Primo tempo: 

Watt e Daye da una parte, Saunders e Diener dall’altra sono stati i protagonisti assoluti delle prime due sfide: in gara 1 è prevalsa la difesa dei lagunari che hanno disputato una partita intelligente limitando alla grande il talento individuale di Cremona; gli uomini di coach Sacchetti hanno alzato l’intensità in gara 2 e sono riusciti a concedere molto meno ai veneziani portandosi a casa l’intera posta.

Intensità a mille e il talento dei singoli, è ciò per cui si segnala il primo quarto. Mitchell Watt si mantiene sugli standard delle prime due sfide e in meno di un minuto mette a referto 4 punti. Cremona risponde colpo su colpo e Saunders sembra particolarmente ispirato. A metà quarto, l’ingresso di Daye dà una sterzata al match. I suoi 10 punti trascinano gli orogranata che chiudono avanti il primo quarto (20-18).

Austin Daye – foto tratta dal profilo Facebook della Reyer Venezia 

Ad inizio secondo quarto qualcosa non va nella Reyer e la Vanoli ne approfitta. Sono gli italiani a fare la differenza per gli ospiti: prima Ricci sigla da solo un parziale di 5-0, poi una tripla di Gazzotti fanno scappare Cremona che si porta sul + 9 dopo soli 3’. Due triple di Stone risvegliano gli uomini di coach De Raffaele che tornano a macinare gioco e riportano in equilibrio il match. Una bomba di Aldridge chiude il secondo quarto con la Vanoli avanti di due lunghezze (35-33).

Secondo tempo:

Mathiang – foto tratta dal profilo Facebook della Vanoli Cremona

Lo scatenato Aldridge apre con una tripla anche il terzo quarto. Mathiang sotto canestro fa la differenza (7 punti nei primi 4′) e così la Vanoli torna a + 10 (45-35). Tonut e Vidmar portano a – 6 l’Umana, ma Mathiang è una davvero una furia e ristabilisce le distanze. Dopo alcune settimane di sofferenza, rientra a pieno regime Stefano Tonut che con 8 punti tiene a galla la Reyer (49-45). E’ ancora una sua schiacciata insieme ad un appoggio di Bramos sulla sirena a ristabilire la parità. Si va agli ultimi 10′ sul punteggio di 49-49.

I padroni di casa cominciano l’ultimo quarto schiacciando il piede sull’acceleratore. Tonut fa il bello e il cattivo tempo e un appoggio a canestro del subentrante Giuri fa letteralmente esplodere il Taliercio. Una tripla di Ricci tiene viva la partita (55-52 Reyer a 6′ dalla fine). Mitchell Watt continua la sua serie da paura e realizza due stoppate clamorose: la differenza ora la fa l’intensità in fase difensiva di Venezia. Gli uomini di Meo Sacchetti dal canto loro hanno il merito di non mollare e così la partita si gioca punto a punto fino alla fine (61-60 a 2′ dalla fine). E’ una magia di Austin Daye a 50” dalla sirena a portare la Reyer avanti di 3 ma risponde subito Saunders con una tripla (63-63 a 39” dal termine). Watt da sotto canestro allunga ma Crawford sulla sirena manda tutti all’overtime (65-65).

Overtime:

L’overtime si apre con Travis Diener – sorprendentemente in ombra questa sera – che segna il tiro libero del sorpasso ma è ancora una volta Watt a trascinare l’Umana Reyer: prima appoggia da sotto canestro (67-66 Reyer), poi costringe al 5° fallo Mathiang. E’ un continuo botta e risposta fino alla tripla di Saunders che sembra indirizzare il match verso Cremona (71-69). Nel momento più decisivo della serata entra in partita anche Stojanovic che mette a referto i suoi primi due punti per l’allungo definitivo (73-69 Vanoli a 1 e 30” dalla fine). Le velleità dei padroni di casa terminano con la tripla sul ferro di capitan Haynes: vince la Vanoli Cremona 75-73.