Legabasket: il power ranking (aggiornato) di Backdoor

440
ranking
Fonte Instagram LBA

Penultimo appuntamento settimanale di questa regular season di LBA, proprio dopo la ventinovesima giornata di campionato. Un power ranking a tema Legabasket che appare sempre più definitivo rispetto a quanto visto in questa stagione.

#1 Armani Exchange Milano (21-6)

Milano è ad una vittoria dalle Final Four di Eurolega e, nonostante ciò, onora l’impegno di campionato contro Pesaro, vincendo. Al di là delle polemiche sugli italiani, l’Olimpia ha anche certificato di avere l’MVP del campionato tra le proprie file: Zach LeDay.

#2 Happy Casa Brindisi (19-6)

L’ultima vera incognita di questa stagione regolare e di questo ranking è l’Happy Casa Brindisi, che ha delle partite da recuperare in una condizione fisica tutta da scoprire. Si spera ovviamente che il Covid non comprometta un’altra splendida cavalcata brindisina.

#3 Virtus Segafredo Bologna (19-8)

La Virtus ha invece avuto un turno di riposo per switchare la propria concentrazione su un focus tutto italiano del finale di stagione, cercando di dar quanto più fastidio possibile ad una Milano che appare ad oggi inarrivabile.

#4 Umana Reyer Venezia (18-9)

Per Venezia si avvicina il periodo preferito dell’anno, ovvero i playoff, a cui la Reyer arriva come al solito un po’ in sordina. Nel week-end vittoria agile nel derby veneto contro Treviso. Buonissimi segnali da Casarin, mentre dovrebbe a sorpresa arrivare Jerrells.

#5 Banco di Sardegna Sassari (17-9)

Sassari intanto torna a vedere un po’ di luce nella vittoria su Reggio Emilia, vedremo se il Banco di Sardegna potrà tornare in condizione in vista della post-season, facendo vedere i buonissimi lampi mostrati per gran larghi tratti dell’annata.

#6 De’ Longhi Treviso (14-14)

Dopo aver ottenuto l’impronosticabile risultato dei playoff, Treviso si rilassa un po’ e si concede due sconfitte consecutive. Il margine cuscinetto accumulato permette alla De’ Longhi di non scendere giù in classifica e nel nostro ranking.

#7 Allianz Pallacanestro Trieste (13-14)

Trieste invece ottiene la matematica qualificazione ai playoff con la vittoria su Varese, confermando le ottime premesse di inizio stagione. L’Allianz ha disputato il suo campionato, riuscendo a non farsi risucchiare nel gruppone che l’ha inseguita a lungo.

#8 Dolomiti Energia Trento (11-15)

Trento attende il recupero con Brindisi per poter conoscere le sue reali possibilità di accesso ai playoff. Di certo, avere il proprio destino relativamente in mano, è un buon risultato considerati alcuni momenti bui passati quest’anno.