Legabasket: il power ranking (aggiornato) di Backdoor

362
ranking
Fonte Instagram LBA

Ci ritroviamo con l’ultima edizione del nostro power ranking per quanto riguarda la regular season del campionato di Legabasket, conclusasi ieri con la ventottesima giornata. Andiamo a vedere i rapporti di forza finali tra le sedici partecipanti, in vista dei playoff.

#1 Armani Exchange Milano (22-6)

Pressoché mai indiscussa la prima seed del ranking, sebbene in qualche momento Milano abbia temuto di perdere la vetta della RS nei confronti di Brindisi. Adesso l’ostacolo dell’Olimpia sono i calendari della LBA che la separano dalle Final Four di Colonia.

#2 Happy Casa Brindisi (20-8)

Brindisi, rallentata fortemente dal Covid, riesce a salvare la seconda piazza, ma adesso ha tremendamente bisogno di ricomporsi per il rush senza sosta che la attende dal primo turno in poi, per dare continuità ad una splendida annata.

#3 Virtus Segafredo Bologna (19-9)

La Virtus mostra ancora i suoi limiti nell’ultima contro Trento e impiega comunque Teodosic a lungo, nonostante i back-to-back che si avvicinano. Bologna è la seconda forza del campionato, ma Brindisi ha meritato di stare dietro a Milano nel ranking.

#4 Umana Reyer Venezia (19-9)

Venezia, con un Tonut che potrebbe essere nominato MVP del campionato, arriva anche quest’anno ai playoff in sordina, pronta a sorprendere (ma ormai non sorprendono neanche più). Ad attendere la Reyer sarà ancora Sassari, nella sfida diventata una classica.

#5 Banco di Sardegna Sassari (18-10)

Sassari butta via l’occasione per agguantare il relativamente importante fattore campo (lo è di più se consideriamo quanto sono ravvicinati i viaggi), perdendo l’ultima sfida della stagione regolare contro una Cantù già retrocessa. Come va tra Pozzecco e la società?

#6 De’ Longhi Treviso (14-14)

Treviso è un po’ sfortunata dagli accoppiamenti playoff, perché la sesta posizione, in classifica e nel ranking, gli oppone la Virtus che non vale probabilmente la terza. Tuttavia, arrivare a questa serie dopo il turno di riposo può giovare alla banda di Menetti.

#7 Allianz Pallacanestro Trieste (14-14)

Trieste sigilla un’annata molto positiva, assicurandosi il settimo piazzamento in graduatoria con la vittoria finale sulla Fortitudo. Un bilancio neutro al 500. di vittorie riassume adeguatamente la stagione dell’Allianz di Dalmasson.

#8 Dolomiti Energia Trento (13-15)

E alla fine, tra qualche controversia e una discontinuità impressionante, è Trento ad ottenere l’ultimo spot per la post season. Risultato in ogni caso meritato, poiché il roster era il più qualitativo tra quelli in corsa per l’ottavo posto.