Legabasket: il power ranking (aggiornato) di Backdoor

270
Power ranking

Dopo qualche settimana di basket a singhiozzo a causa delle pause natalizie e dello spauracchio Covid, torna il nostro power ranking. Dopo la 15° giornata facciamo il punto squadra per squadra, analizzando il momento della loro stagione tra assenze varie e partite da recuperare.

 

16) Openjobmetis Varese (3-10) *

Dopo giorni molto travagliati, con giocatori che vanno e vengono, Varese tira fuori comunque una buona prestazione contro la Fortitudo. Beane rischia di far vincere la partita alla Openjobmetis con le sue triple, mentre Keene mostra buoni flash in regia ma stecca completamente al tiro. Sconfitta che fa comunque male, soprattutto perché arrivata contro una diretta concorrente alla salvezza.

 

15) Fortitudo Kigili Bologna (4-9) *

Vittoria fondamentale per la F nello scontro con Varese. Il trascinatore della squadra è senza dubbio alcuno Benzing, autore di una prestazione monstre da 29 punti di cui 17 nell’ultimo quarto. Esordio con carattere invece da parte di un buon Frazier, riuscito a far vedere le sue qualità da realizzatore e da subito pedina di primo piano nelle rotazioni.

 

14) Vanoli Basket Cremona (4-9) *

Finalmente la Vanoli si è sbloccata nella vittoria su Sassari, arrivata dopo una gara in cui a farla da padrone sono stati gli italiani della compagine Cremonese. Primo fra tutti un Pecchia in formato MVP, che sin da inizio stagione si è adattato al meglio nel nuovo contesto, ma anche i ritorni di Spagnolo e Poeta (seconda volta in doppia cifra in due gare) sono senza dubbio fondamentali per dare un po’ di ritmo alla squadra di Galbiati.

 

13) Carpegna Prosciutto Pesaro (5-8) *

La Carpegna ha vinto quattro delle sue ultime cinque gare, superando anche Brindisi a Santo Stefano in casa della stella del sud.  L’arrivo di Banchi sembra aver dato la svolta voluta e l’innesto di Lamb sta decisamente dando i suoi frutti, mentre Tyrique Jones giganteggia contro chiunque. Ora si spera che il Covid non fermi la rincorsa di una squadra ritrovata.

 

12) Banco di Sardegna Sassari (5-8) *

Dopo due vittorie di fila la rincorsa della Dinamo si blocca a Cremona. Passo indietro rispetto alle gare precedenti soprattutto per quanto riguarda atteggiamento e qualità di gioco espresse, con un Mekowulu davvero irriconoscibile così come Burnell. Lunch match da dimenticare, ripartire dalla gara di martedì contro la Fortitudo.

 

11) UNAHOTELS Reggio Emilia (6-8)

Due sconfitte consecutive per Caja contro Derthona e Virtus. In entrambe le gare Hopkins è stato in assoluto il più positivo e determinante, ma sono gli esterni di Reggio che stanno mancando troppo l’appuntamento con il canestro. Il centro e Olisevicius garantiscono di serata in serata ottime prestazioni ma la coppia Thompkins-Crawford continua a funzionare a corrente alternata, e il solo Cinciarini non può bastare.