Legabasket: il power ranking della settima giornata

1
Power_ranking_Legabasket

Il campionato di Serie A è tornato dopo la pausa nazionali, quindi eccoci con un nuovo episodio del nostro power ranking settimanale. Conclusosi il settimo turno di Legabasket in testa alla classifica rimane ancora una sola squadra, così come una sola squadra è all’ultimo posto. Vediamo insieme in che momento di forma abbiamo ritrovato le nostre squadre, dopo la breve pausa.

 

16-Givova Scafati

Scafati rimane ultima in fondo alla classifica. La Givova non riesce a sbancare il Palaserradimigni di Sassari e, con la vittoria di Tezenis, è adesso ufficialmente all’ultimo posto. Esordio amaro in panchina per Caja, ma se c’è un allenatore in grado di salvare Scafati questo, molto probabilmente, è proprio lui.

 

15-Unahotels Reggio Emilia

La Unahotels non riesce ad ingranare e concede a Verona la seconda vittoria in campionato. La banda di Menetti, ancora una volta, dimostra di essere molto scostante e non una squadra vera e propria. Decisamente insufficiente l’attacco degli emiliani, soprattutto tra secondo e terzo quarto.

 

14-Nutribullet Treviso

Treviso conduce per gran parte di gara contro Napoli, ma nel secondo tempo non riesce a contenere la rimonta della Gevi. Il migliore dei suoi è un Iroegbu in crescita, mentre Cooke inizia bene ma scompare nel resto della partita. Manca anche l’apporto di Adrian Banks, molto più silente del solito.

 

13-Pallacanestro Trieste

Trieste sfiora il colpaccio fuori casa contro Milano, ma nell’ultimo quarto cede alla furia delle scarpette rosse. Comunque prestazione molto buona da parte della squadra di Legovich, che soprattutto nel primo tempo mette molto in difficoltà gli avversari. Il migliore tra i suoi è un Bartley decisamente in crescita in queste ultime gare.

 

12-Tezenis Verona

Vittoria di fondamentale importanza per Verona, che sorprende Reggio Emilia in casa sua. Il fattore più importante della gara è la difesa della Tezenis, che concede solo 65 punti agli avversari. Ottima prova di Taylor Smith, molto vicino alla doppia doppia, mentre Cappelletti produce 10 assist.

 

11-Happy Casa Brindisi

Brutta sconfitta per l’Happy Casa, che viene surclassata al Palapentassuglia da Pesaro. La squadra soffre molto l’assenza in fase di scoring di Reed, ma è la prova in difesa ad essere altamente insufficiente, soprattutto nel pitturato. Gli uomini di Vitucci, infatti, concedono il 70% da due agli avversari e soprattutto perde 19 palloni molto sanguinosi.