Legabasket, Ken Horton: sono venuto a Brescia per fare un salto di qualità

252
Horton
Ken Horton, flickr Germani Basket Brescia
Proseguono le nostre interviste ai protagonisti della prossima stagione, stavolta tocca a Ken Horton che dopo aver girato mezza Europa (ma non solo) ha scelto Brescia per il proseguimento della sua carriera:
Quali sono le tue impressioni dopo i primi allenamenti?
Decisamente positive, è bello lavorare con gli altri ragazzi, stiamo creando una buona chimica, lavorare con un coach che è stato un giocatore è un grande vantaggio perché ci capisce
Michael Jenkins che era mio compagno di squadra all’Astana, mi ha detto che i Bresciani sono dei grandi appassionati di basket e mi ha augurato buona fortuna. Mi ha detto che lui si è trovato benissimo e che tutti qui si prendono cura dei giocatori.
Dopo tanti anni in giro per il mondo ti senti pronto per il salto di qualità?
Certamente, ho girato tanto e ritengo che questo possa rappresentare un passo avanti nella mia carriera e non vedo l’ora di affrontare questa sfida.
Cosa ti aspetti dall’Eurocup?
Ho giocato in VTB un campionato importante con squadre molto forti, mi piace il fatto che affronteremo grandi squadre in Eurocup, sarà una grande esperienza con squadre e giocatori importanti.
Ad Astana forse hai passato più tempo in aereo che in palestra…
Veramente! Dopo lo scorso hanno ho viaggiato talmente tanto che credo mi servirà un nuovo passaporto con tutte quelle trasferte lunghissime.
Cosa sai del campionato Italiano?
Tutti mi hanno parlato bene, è un campionato importante e rispettato, con tanti ups and downs, è un campionato atletico e non vedo l’ora di iniziare.
Descriviti come giocatore.
Cerco di fare un pò di tutto, quello che occorre, sono un tiratore, un rimbalzista, sono molto orgoglioso di poter fare quello che serve per migliorare squadra
Come stai? Hai avuto problemi fisici nel finale di stagione…
Sto bene, ho finito la stagione con un infortunio ma dopo il riposo estivo ormai è acqua passata, non sento più alcun dolore.