Legabasket: le pagelle di Treviso Basket-Fortitudo Bologna

174

Treviso Basket ottiene la seconda vittoria consecutiva, resistendo al tentativo finale della Fortitudo di riaprire un match quasi sempre comandato dai biancocelesti. Una buona prova collettiva quella di Treviso, con ben sei uomini in doppia cifra; dall’altra parte invece non bastano i 21 di Aradori.

De’ Longhi Treviso

Amedeo Tessitori 8: Non poteva trovare serata migliore per uscire dal periodo nero che stava attraversando. 18 punti con 9/13 dal campo, gioca tutto il quarto periodo (in cui ne mette 12), venendo preferito a Fotu, cosa impensabile fino a pochi giorni fa. Dominante.

David Logan 7: Meno preciso di altre volte al tiro, da il via alla mini fuga della De’ Longhi nel secondo quarto. Nel finale limita in difesa Aradori come meglio non si poteva.

Davide Alviti sv: Solo 4′ sul parquet, troppo poco per poter essere giudicato.

Aleksej Nikolic 7: Dopo una fase di stagione in calando conferma la buonissima prestazione di Pistoia con 10 punti e 8 assist, gran parte della corsa salvezza passerà per le sue mani in casa TVB.

Ivan Almeida 6.5: Come quasi tutti i nuovi arrivati prova ad impressionare, a volte ci riesce, altre no. Tanta voglia di fare ma non sempre convogliata nel giusto modo, sembra comunque essere un giocatore più funzionale rispetto a Cooke per coach Menetti, apprezzabile il suo impegno in difesa oltre a qualche lampo in attacco.

Jordan Parks 8: Per continuità nell’arco del match il migliore dei suoi, anche se con qualche passaggio a vuoto offensivo. Seconda doppia-doppia consecutiva per l’ala americana, sempre più un fattore per questa De’ Longhi.

Matteo Imbrò 6.5: Apporta il suo contributo quando chiamato in causa.

Matteo Chillo 6: Penalizzato dalla grande serata dei suoi compagni di ruolo, fa comunque il suo nei 7′ in campo.

Lorenzo Uglietti 6: Tanta buona difesa, partita senza infamia né lode per Uglio.

Isaac Fotu 7.5: 16 punti in 18′, senza vedere il campo nell’ultimo periodo. Domina la prima parte di gara prima di lasciare la luce dei riflettori a Tex.

Pompea Bologna

Kassius Robertson 6.5: Tiene a galla la F con canestri ad alto coefficiente di difficoltà nei primi tre quarti, non riesce a fare lo stesso negli ultimi minuti. Tutto sommato una buona prova per lui.

Pietro Aradori 7.5: 7 punti consecutivi nel terzo periodo per portare la Fortitudo dal -10 al -5, le prova tutte ma non basta.

Daniele Cinciarini 5.5: Si mangia una tripla aperta importantissima a inizio quarto periodo.

Stefano Mancinelli 5: Niente da fare per il capitano dell’Aquila che perde in maniera evidente il confronto con i pari ruolo di Treviso.

Maarty Leunen 6: Due bombe nella prima metà di gara e qualche lampo dei suoi, fa valere la sua classe e la sua esperienza.

Henry Sims 6.5: Penalizzato dai falli, fisicamente è un fattore sotto canestro per la Fortitudo, riuscendo a mettere in difficoltà Tessitori e Fotu in difesa, sfoderando anche un discreto tiro dalla media distanza

Matteo Fantinelli 5: Forse la delusione più grande per coach Martino, unico acuto la grande stoppata su Fotu, impalpabile in attacco. Non sfodera la classica partita dell’ex.

Edward Daniel 6.5: Stessa valutazione di Sims, con la sua fisicità e il suo agonismo aiuta la Fortitudo a tornare attaccata nel punteggio nel quarto periodo.

Rok Stipcevic 5.5: Anche lui come Fantinelli fatica a dirigere i compagni, mettendo a segno solo una tripla in 21′ sul campo.