Legabasket: le triple di Sassari affondano Brindisi, le pagelle

170

La Dinamo Sassari chiude il proprio girone d’andata nel migliore dei modi contro l’Happy Casa Brindisi. La squadra di Bucchi produce la miglior prova offensiva della stagione, divertendosi e facendo divertire i tifosi, a discapito di una Stella del Sud frastornata. I padroni di casa fanno valere ancora una volta il proprio fattore campo e, dopo due quarti in sommario equilibrio, nel terzo fuggono via spinti dalle irreali percentuali dall’arco. Niente possono gli uomini di Vitucci, incapaci di frenare gli avversari e cambiare l’inerzia della partita. Si spengono così definitivamente le speranze di Brindisi per un posto alle Final Eight, mentre la Dinamo guarda con rinnovata speranza alle prossime gare. Risultato finale 111-93.

 

Dinamo Sassari

Jones 7: dopo alcune gare non lucidissime, torna a mostrare tutte le proprie capacità sfruttando al meglio il suo jumper mortifero e piazzando anche due stoppate in difesa.

Robinson 6.5: gioca solo 15 minuti ma gestisce bene il pallone, dettando i ritmi della squadra e colpendo anche lui dall’arco.

Dowe 7: in difesa deve sempre vedersela con gli attaccanti avversari migliori e fa un ottimo lavoro, mentre in attacco segna 15 punti ed è quasi sempre lucido nelle scelte.

Kruslin 7.5: una delle sue migliori partite di stagioni. Non eccede mai, mantenendo sempre il controllo e creando ogni volta spazio con i propri movimenti, per sé e per i compagni.

Devecchi s.v.

Treier 6.5: si sbatte sotto canestro catturando 6 rimbalzi e lavorando bene nel fango.

Chessa n.e.

Bendzius 8: segna 20 punti alla faccia dei problemi fisici che aveva avuto in settimana. Dall’arco non sbaglia praticamente niente ed è il leader del festival delle triple sassaresi.

Stephens 6: ancora una volta parte con qualche problema di falli, poi gioca in maniera leggermente più composta.

Gentile 7+: riavvolge il nastro, mostrando il Gentile dei giorni migliori. Mette a segno una grande prestazione, facendo girare bene la palla e colpendo anche da tre punti.

Raspino s.v.

Diop 6.5: vince la battaglia dei backup centers contro Bayehe soprattutto a rimbalzo, prendendone 3 offensivi.

 

Happy Casa Brindisi

Etou 5: praticamente impalpabile nel corso della gara, se non per un’iniziativa personale in penetrazione ad inizio primo quarto.

Burnell 7: è il migliore dei suoi soprattutto per l’abnegazione alla causa. Su un lato del campo difende come può contro un avversario ostico come Jones, mentre in attacco mette in mostra il suo arsenale segnando anche tre triple.

Reed 5.5: i 20 punti a tabellino sono abbastanza bugiardi, essendo arrivati per la maggior parte quando la resa dei conti era praticamente terminata. In uno contro uno è sicuramente un fattore, ma deve trovare continuità.

Bowman 5: mostra qualche lampo di talento in attacco tirando un po’ tutto quello che gli passa per le mani, ma in difesa è decisamente troppo attaccabile dal palleggio.

De Donno n.e.

Mascolo 5.5: in una serata storta al tiro e in cui non riesce a trovare le proprie soluzioni in velocità e penetrazione, mette in ritmo gli altri con 6 assist.

Bocevski n.e.

Mezzanotte 6.5: è aria fresca in uscita dalla panchina e uno dei migliori di serata per l’Happy Casa, chiudendo con 12 punti e un ottimo 4/6 dal campo.

Riismaa 5: segna una tripla dopo pochi minuti dal suo ingresso, ma oltre questo il buio più totale.

Bayehe 5: la lunghezza di Diop lo mette molto in difficoltà sotto canestro. Negli ultimi minuti piazza qualche giocata di voglia, ma è decisamente troppo tardi.

Perkins 6.5: attacca con aggressività il canestro ogni volta che può, anche quando i compagni non riescono ad innescarlo nel migliore dei modi. Nonostante una serata non precisa al tiro, combatte ogni minuto e conquista 5 rimbalzi offensivi.

Dixson s.v.