Legabasket: locura Macura e Tortona batte la F, le pagelle

59
Macura

Al PalaFerraris di Casale Monferrato la sfida tra Derthona e Fortitudo, con i padroni di casa in cerca di riscatto dopo l’ultima sconfitta con Varese. Gli ospiti tra infortuni, fughe, nuovi arrivi e Benzing positivo vanno in campo con una formazione inedita e con rotazioni a 8. Nel primo tempo entrambe le squadre tirano con percentuali basse e difese aperte. Parità a 33 all’intervallo. Primo strappo della gara con 7 punti di JP Macura in 30 secondi.

Si scalda anche il neo arrivo biancoblù Feldeine, unico a opporsi al monologo Macura. Fiammata di Filloy e blackout Fortitudo e il terzo quarto segna 26-15 (+11 Tortona). Si sveglia anche Sanders ad approfittare degli spazi aperti al tiro. Reazione di Bologna con Feldeine, ma Macura respinge nuovamente indietro la rimonta. Finisce 74-64 Tortona.

Derthona Basket Tortona

J. Cannon 5,5: in 20 minuti può dare assolutamente di più

R. Tavernelli sv

C. Wright 7: dorme per lunghi tratti della partita, ma quando si accende, accende anche i compagni, specie Macura, così come fa negli ultimi letali quarti.

A. Filloy 6,5: mezzo voto sopra la sufficienza perché contribuisce ad allargare la forbice nel terzo quarto.

B. Mascolo 6: 9 minuti buoni nella parte iniziale e forse riposo regalato da Ramondino a lui che rientra dalla nazionale.

L. Severini sv

J. Sanders 6,5: anche lui mette il timbro alla partita, ma non va oltre, se non nella carrambata finale.

M. Daum 7,5: fino alla sveglia di Macura è il più positivo tra tiri e giochi in post, dando il suo contributo anche in difesa.

T. Cain 7: non brilla in termini di punti, ma a rimbalzo da noia a Groselle, mentre subisce un po’ la fisicità di Borra. Buona prestazione come sempre.

JP Macura 8:

Fortitudo Bologna

J. Durham 5: mai veramente in partita e talvolta spaesato e solo senza Totè e Ashley a concludergli il pick’n’roll.

J. Gudmundsson 5: a parte una tripla da appena entrato, solita prova incolore per lui e non basta nascondersi.

P. Aradori 4,5: da lui ci si aspetta sempre quel qualcosa in più, che stasera non arriva mai.

G. Groselle 6,5: uno dei salvabili in una prestazione di squadra orribile.

J. Feldeine 6: difficile non premiare l’esordio con una sufficienza, dato che fino a venerdì non aveva mai visto nessuno dei suoi compagni.

G. Procida 5: a parte due schiacciate in avvio, apparso molto “sgonfio” di energie, come in un airball nel terzo quarto.

J. Borra 6,5: esordio convinto ed è da registrare l’ultima partita in cui i centri sono gli unici sufficienti.

V. Charalampopoulos 6: di lui va salvata la prima metà per atteggiamento e tiro.