Legabasket: Napoli regge un tempo poi l’Olimpia Milano allunga, le pagelle

In un Forum per pochi intimi l’Olimpia Milano supera Napoli 88-76 senza troppe difficoltà.
Partono subito bene i biancorossi con Melli e Voigtmann, mentre non bastano le risposte di Williams e Young per reggere l’impatto.
Nelle rotazioni però Milano si inceppa e Napoli torna vicina con un solidissimo Jacorey Williams mentre Young continua a portare punti. Nel secondo tempo torna in ritmo l’Olimpia con Pangos e Shields, arrivando al +19.
L’ultimo periodo è segnato dal nervosismo diffuso e Napoli rientra fino al -9 ma Baron e Melli rispediscono indietro gli ospiti

OLIMPIA MILANO

Pangos 6,5: non è brillante ma da una guida che in campo è fondamentale.

Tonut 5: momento di appannaggio fisico.

Melli 7,5: in campo è leader silenzioso. Fa la voce grossa a rimbalzo e crea per i compagni.

Baron 6,5: sempre presente sul perimetro anche se sbaglia alcuni tiri facili per lui.

Ricci 6: gioca poco ma ci mette intensità come sempre.

Biligha 6,5: sta ritrovando la condizione e in difesa è sempre pronto ad aiutare dal lato debole.

Hall 6: la condizione atletica sta crescendo e lo dimostra la schiacciata del primo tempo.

Baldasso 6: entra e gioca ordinato.

Shields 7: un altro tassello di crescita, ancora confuso nel trovare un nitido vantaggio offensivo ma presente a rimbalzo e in difesa.

Hines 6,5: amministra portando le solite giocate di esperienza.

Datome 5,5: qualche tiro ma davvero poco altro.

Voigtmann 7: inizio fiammeggiante poi cala nel secondo tempo.

NAPOLI BASKET

Zerini 4,5: non la sua partita e si è visto dall’airball dall’angolo.

Howard 5: percentuali dall’arco che lo condannano.

Young 6,5: solido fin dall’inizio quando da solo tiene in striscia Napoli.

Michineau 5: non ripete la bella prova dell’andata.

Dellosto 5,5: una buona tripla nel poco spazio a disposizione ma niente di più.

Matera NE

Uglietti 5: mai in partita, non trova ritmo e soffre difensivamente.

Wimbush 7: prestazione balistica eccellente.

Williams 7: solidissimo vicino al ferro con le sue movenze, fa sudare non poco Melli.

Stewart 6,5: le triple che provano a tenere aperta la sfida.

Bamba NE

Grassi NE

 

Dario Destri
Dario Destri
Da un decennio abbondante presenza fissa al seguito dell'Olimpia Milano. Tanta Euroleague con due Final Four nel curriculum. Oltreoceano il cuore batte per i Suns, folgorato in gioventù dalle gesta di Steve Nash. Non chiedetemi di Dragan Bender