Legabasket: Virtus da urlo! Vince anche gara 2 e vede lo scudetto, le pagelle

353
Olimpia
Flickr Olimpia Milano

Una prova ancora maiuscola dal punto di vista difensivo per la Virtus obbliga Milano a dover scalare una montagna incredibile sotto 2-0 e con due partite da giocare a Bologna. I bianconeri sono semplicemente perfetti anche 48 ore dopo esserlo stati in gara 1. Risposte da tutti, il dominio nel gioco per 40 minuti e un’altra vittoria meritata contro un’Olimpia terribile per gestione della partita, presenza e intensità. La squadra di Djordjevic ora avrà due partite casalinghe dove potrebbe anche chiudere i conti. Finisce 83-72.

 

Virtus Bologna:

Belinelli 6.5: gestito magistralmente da Djordjevic e così non lo subisci tanto in difesa, ma lo hai in attacco e quando è in campo segna.

Hunter 5.5: pasticcione in attacco, si batte ma non è una gran giornata.

Markovic 7: ancora lui. La tripla che chiude la partita, dopo una prova di grande sacrificio.

Teodosic 8.5: imperiale. 21 punti, 7 assists, 8 falli subiti e il controllo totale della partita, dei momenti e del senso del dramma.

Ricci 7.5: è colui che fa saltare il banco della difesa milanese. Non sbaglia nulla ed è intenso come al solito.

Abass 5: stasera impatta ben poco.

Gamble 6.5: non serve una sua prestazione super, ma in difesa è un leone.

Adams n.e.

Alibegovic 6.5: pound per pound una grandissima prova, 7 punti e 4 rimbalzi in 14 minuti.

Pajola 6.5: difesa e la tripla della staffa. What else?

Weems 6.5: si muove nelle pieghe del match, ma anche lui non sbaglia davvero nulla dal campo e in difesa.

 

Olimpia Milano

Moraschini 5: non si vede quasi quando è in campo. Si tre rimbalzi ma poco altro.

LeDay 5: non gli riesce molto, è poco intenso e una partita che conferma quanto debba crescere nei momenti che contano.

Delaney 4.5: i numeri non sono neanche disastrosi (10 punti, 6 rimbalzi e 7 falli subiti), ma è la squadra con lui in campo il problema. Non gira la palla, non crea vantaggio e non fa succedere nulla. Al momento è deleterio.

Rodriguez 6.5: l’unico a creare qualcosa, più di talento che di altro, ma almeno quando serve c’è.

Biligha 5.5: meglio di Hines, ma oggi non è necessariamente un complimento.

Brooks 4.5: un ectoplasma ormai da un pò.

Shields 6: ci prova più di forza e voglia che di altro, ma alla fine sono 16 punti.

Cinciarini n.e.

Datome 5.5: si batte, ci prova, ma anche lui non è efficace.

Hines 4.5: prova terrificante. Mai nel posto giusto, non riesce a essere una guida in difesa e in attacco è corpo estraneo.

Punter 5.5: anche questa volta due falli subito ed esce dalla partita, poi ci prova ma è poco.

Wojciechowski n.e.