Legabasket: Le pagelle di Olimpia Milano – OriOra Pistoia

179

Dopo le sei vittorie di fila e il primato in Eurolega, l’Olimpia Milano ritorna sul parquet amico del Forum di Assago contro la OriOra Pistoia reduce dalla prima vittoria in campionato contro Trieste.

Assenti Amedeo Della Valle (infiammazione al piede sinistro) e Arturas Gudaitis (polso mano sinistra), coach Messina decide di concedere un turno di riposo a Scola e Rodriguez.

La partita: Milano va via già nel primo quarto (21-12) e chiude il primo tempo sopra di 14 (42-28) dominando nel pitturato. La partita finisce praticamente con 10 minuti di anticipo con Milano che vola sul + 32 e poi mette il pilota automatico.

Qui le nostre pagelle:

OLIMPIA MILANO:

Tarczewski 6: Ordinaria amministrazione per lui. Pistoia sotto è poca cosa e quando può ne approfitta.

Biligha 6: 18 minuti di buona solidità. In attesa di notizie su Gudaitis è importante che si faccia trovare pronto quando serve.

Roll 6,5: Gioca solo un tempo e lo gioca bene.

Nedovic 7,5 : Fa due falli in un amen, poi arriva anche il terzo che ne limita l’utilizzo nel primo tempo. Quando rientra mette otto in punti in fila (15 nel solo terzo quarto) e Milano scappa verso il traguardo.

Micov 6 : Anche lui due falli nel primo quarto che lo fanno accomodare presto in panchina. Rientra tra i primi 5 nel terzo quarto mettendo la bomba del + 17. Poi si risiede perchè non c’e più bisogno di lui.

Cinciarini 6: Quando c’e da fare il suo difficilmente si tira indietro. Anche oggi è così.

Mack 7: Altra prova solida che dà seguito alle ultime uscite. Più avanti Milano avrà bisogno di lui ed è un bene per l’Olimpia che la sua scelta inizi a pagare dividendi.

White 6: Segnali di vita rispetto alle ultime prestazioni. Ancora lontano da quello che ci si aspetta ma qualcosa di inizia a vedere .

Moraschini 5,5: Serata in cui litiga un po’ con il canestro

Brooks 6,5: Si mette subito in partita offensivamente e chiude con un confortante 10 + 6.

Burns s.v. Serata in cui Messina trova spazio anche per lui. Non si nota però un granchè.

Gravaghi s.v.: Nella passerella di serata, Messina concede oltre 5 minuti al 16enne di Voghera al suo esordio nella massima serie.

ORIORA PISTOIA:

Troppa la disparità in campo per mettere voti ai singoli giocatori. Troppo forte Milano per questa Pistoia per cui si prospetta un campionato duro in questa categoria dopo le vicissitudini dell’anno scorso.

Qualche segnale positivo da Wheatle e Landi, ma i buoi erano già ampiamente scappati.

Leggi anche le parole di Aaron White e guarda la fotogallery