Legabasket: le pagelle di Treviso Basket- Pallacanestro Reggiana

261
Treviso
Foto di Francesco Cernetti

Treviso non sbaglia più al Palaverde e rialza la testa dopo la sconfitta di Trieste, vincendo 91-83. Nonostante un inizio travolgente di Reggio, andata negli spogliatoi sul 52-37 dopo aver toccato anche il +20, la De’ Longhi ha reagito serrando le maglie in difesa e dominando il resto dell’incontro. Mattatore dell’incontro Jordan Parks, autore di 25 punti in 22 minuti, mentre alla Grissin Bon non bastano sei uomini in doppia cifra. Buona la prima per coach Menetti contro la “sua” Reggiana.

De’ Longhi Treviso Basket

Amedeo Tessitori 5.5: 7+4 per Tex, che soffre oltremodo la fisicità dei lunghi di Reggio in fase difensiva.

David Logan 6.5: Primo quarto di rodaggio per il professore, al rientro dopo l’assenza per infortunio a Trieste, aiuta TVB a mantenere un distacco accettabile dalla Reggiana prima della pausa lunga per poi gestire la palla nella seconda parte di gara.

Davide Alviti sv: Solo 7 minuti in campo per Alviti, troppo poco per poter essere giudicato.

Aleksej Nikolic 7: Le tre triple consecutive nel quarto quarto lo ergono a salvatore della patria, si dimostra ancora una volta affidabile quando la palla scotta.

Jordan Parks 9: Dominante, un fattore sia in difesa che in attacco, dove segna 5 delle 8 bombe tentate. Grande step nel percorso di crescita dell’americano, intrapreso dopo un inizio di stagione complicato.

Matteo Imbrò 6: Buona gestione della palla, poco più. 9 minuti sul parquet per il capitano della De’ Longhi, che spera di essersi lasciato le sfortune di questi mesi di campionato alle spalle.

Matteo Chillo 6: Tante piccole cose che permettono a TVB di portare a casa il match.

Lorenzo Uglietti 6.5: Col rientro di Logan, Imbrò e Cooke non deve assumersi le stesse responsabilità prese a Trieste, torna a fare quello che gli riesce meglio, cercare canestri estemporanei e difendere forte sugli avversari.

Isaac Fotu 7.5: 17+11 alla fine del terzo periodo, rimangono tali solo per “colpa” della vena realizzata di Parks e di Nikolic negli ultimi dieci minuti. Banchetta nel pitturato avversario, guadagnando ben 7 rimbalzi offensivi.

Charles Cooke 6.5: Rivedibile nella prima metà di gara, sale di tono nella ripresa, aggiungendo un’ottima marcatura su DJO.

Grissin Bon Reggio Emilia

Darius Johnson-Odom 7: Un rebus per la difesa della De’ Longhi, finché al rientro dagli spogliatoi coach Menetti non gli mette addosso Cooke, limitandolo a 8 punti nella seconda metà di gara.

Simone Fontecchio 6.5: Ottima prestazione per l’ala ex Milano, 13 punti e tanta buona difesa.

Dererk Pardon 5: Impalpabile, perde il duello con Chillo e Fotu, risultando il peggiore dei suoi.

Leonardo Candi 6: Solo 12 minuti per il classe 97 nonostante l’assenza di Mekel, non sfigura.

Giuseppe Poeta 6.5: Un primo tempo da leader, gestisce alla perfezione il gioco e i ritmi della Reggiana. Cala alla lunga come i suoi compagni.

David Vojvoda 6: Costretto ad agire anche da play, forza qualche giocata di troppo in fase offensiva.

Josh Owens 6: Partita dal doppio volto, si vede poco nel primo tempo, sale di colpi nella ripresa ma non è abbastanza per permettere a Reggio di vincere al Palaverde.

Reggie Upshaw 6.5: Come DJO, si dimostra un rebus nella prima metà di gara, limitato bene dopo l’intervallo.