Legabasket: Pesaro lotta, ma la Virtus ha la meglio e chiude la serie, le pagelle

387
Pesaro Virtus Bologna

Gara 3 dei quarti di finale dei playoff tra VL Pesaro e Virtus Bologna si apre con la squadra ospite che si conferma da subito pericolosa mettendo a referto 8 punti con gli avversari fermi a 0, ma Pesaro, trascinata anche dal supporto del pubblico, non si lascia intimorire e con 2 recuperi seguiti da altrettanti canestri accorcia nel punteggio riportandosi in parità a metà del quarto che prosegue con toni molto caldi per ambedue le squadre che non si risparmiano per quanto riguarda i falli ed al termine dei primi 10 minuti di gioco il punteggio è 19-21 con i padroni di casa guidati da un Lamb da 7 punti in 4 minuti.
Il secondo quarto inizia 7 punti della VL che permettono loro di portarsi sul +5 che mantiene per oltre sette minuti finché la Virtus grazie, a Weems, Tessitori ed Alibegovic, non torna ad un solo possesso di distanza che viene colmato sul finire del quarto che si chiude 35-35.
Il secondo tempo si apre con entrambe le squadre che confermano la loro volontà di ottenere la vittoria mettendo sul campo grande aggressività in tutte le fasi del gioco con la VL che soffre la fisicità di una Virtus che con Jaiteh, Hervey e Cordinier si porta sul +10 ed amplia ulteriormente il suo vantaggio sul finire del quarto grazie a Belinelli e ad un tecnico fischiato contro Banchi; il terzo quarto termina 45-59.
Gli ultimi 10 minuti iniziano con un botta e risposta da parte delle due formazioni anche se Pesaro commette qualche errore di troppo a causa della stanchezza e la Virtus tenta l’allungo decisivo con Lamb che prova a mantenere i suoi vicini nel punteggio, ma gli ospiti rispondono colpo su colpo mettendo in luce le proprie qualità.
Gli ultimi minuti del match non regalano ulteriori sussulti ed l’incontro termina 55-75 e la vittoria di questa gara 3 permette alla Virtus di passare turno da imbattuta.

 

VICTORIA LIBERTAS PESARO

Mejeris 6,5: conferma le sue qualità e la sua solidità in campo che lo rendono un giocatore duttile e sempre utile nell’economia della squadra.

Moretti 7,5: nonostante le evidenti difficoltà contro dei pari ruolo più esperti e di maggior qualità non arretra di un passo subendo molto più di quello che gli viene fischiato a favore e portando a termine un percorso di maturazione di altissimo livello.

Tambone 6,5: quando viene chiamato in campo si fa trovare pronto e, nonostante qualche errore al tiro, il suo contributo oggi non è mancato.

Stazzonelli s.v.: resta troppo poco sul parquet per essere valutato.

Lamb 7: è il top scorer di Pesaro anche nella sfida di oggi contro Bologna e si conferma un attaccante mortifero ed un giocatore molto intelligente che oggi è stato l’ultimo ad arrendersi provando anche nel finale ad accorciare

Camara s.v.: resta troppo poco in campo per essere valutato.

Dia n.e.

Zanotti 5,5: in campo fatica a mettersi in ritmo, ma prova a dare il suo contributo nonostante l’evidente gap qualitativo con alcuni giocatori di Bologna.

Sanford 5,5: per quello che dovrebbe essere uno dei maggiori terminali offensivi di Pesaro i soli 4 punti segnati oggi contro Bologna, ottenuti tirando 2/9, non lo rendono sufficiente anche se il suo largo utilizzo confermano il suo essere un giocatore centrale nelle rotazioni di Banchi.

Demetrio n.e.

Delfino 6: il capitano di Pesaro non è riuscito oggi ha dare il suo contributo offensivo segnato 5 punti di cui solo 2 dal campo, ma mettendo sempre grinta e tenacia nonostante l’avversario.

Jones 7: in area si conferma il giocatore più incisivo di Pesaro e, nonostante le qualità degli avversari, è riuscito a mettersi in evidenza per tutto il match chiudendo con 9 rimbalzi a referto.

 

VIRTUS BOLOGNA

Tessitori 6: gioca poco, ma dimostra di essere un giocatore solido che con un basso minutaggio è riuscito a mettere a referto 4 punti non commettendo errori.

Mannion 5: resta poco sul parquet e non è mai riuscito ad entrare in partita commettendo forse troppi errori.

Belinelli 6,5: conferma la sue qualità dimostrandosi un giocatore sempre pericolo e offensivamente molto importante per Bologna.

Pajola 6: non è stata per lui la miglior partita giocata in questa serie anche se è riuscito a rendersi utile contribuendo alla vittoria e portando la sue energia soprattutto in difesa.

Alibegovic 6: nei soli 15 minuti di gioco è riuscito a mettere a referto 9 punti confermandosi un giocatore utile ed efficace.

Hervey 6,5: dentro l’area ha messo in luce le sue qualità limitando i giocatori avversari, prendendo rimbalzi e facendosi trovare pronto in fase offensiva dalla distanza anche se ha commesso tanti, forse troppi, errori al tiro.

Ruzzier s.v.: resta troppo poco sul parquet per essere valutato.

Jaiteh 7,5: nella gara di oggi è stato uno dei giocatori più incisivi per Bologna riuscendo a mettere in campo tutte le sue qualità e confermandosi un giocatore completo e letale.

Hackett 6,5: da ex del match ha messo sul parquet energia, grinta e rabbia segnando 12 punti e risultando sempre pericoloso e decisivo in entrambe le fasi di gioco.

Sampson 5: nei minuti in cui è in campo non trova mai ritmo sbagliando anche qualche scelta sia in attacco che in difesa.

Weems 7: dimostra ancora una volta la sua importanza all’interno dell’economia di squadra di Bologna e anche nella sfida di oggi contro Pesaro il suo contributo non è mancato e ne sono un esempio i 9 rimbalzi che hanno portato anche ad aver doppie possiblità.

Cordinier 6,5: alti e bassi nella partita del giocatore virtussino che è riuscito però a farsi trovare spesso pronto anche in fase di costruzione di gioco.