Legabasket: Reggio Emilia ferma la striscia vincente di Pesaro, le pagelle

164
Pesaro Reggio Emilia

Reggio Emilia si impone 69-72 contro la VL Pesaro che interrompe a 3 la striscia di vittorie consecutive.

Ecco le pagelle del match:

VICTORIA LIBERTAS PESARO

Moretti 7: partita da vero leader contro il suo ex capitano Cinciarini. Mette in luce tutte le sue qualità sia sotto l’aspetto offensivo che a livello di gestione della squadra. È lui che guida la rimonta nel terzo quarto.

Tambone 5,5: tante ombre e poche luci nella sua partita; non riesce ad incidere faticando a trovare punti, spazi e tiri.

Stazzonelli n.e.

Lamb 7,5: si conferma il giocatore che mancava in questa VL Pesaro, dimostra di essere capace di crearsi tiri da solo grazie alle sue qualità offensive risultando sempre pericoloso; il suo gioco da 4 punti rimette Pesaro in gioco a un minuto dalla fine.

Camara s.v.: resta troppo poco sul parquet per essere valutato.

Zanotti 6,5: parte bene in un primo quarto in cui tutta la sua squadra fatica a segnare, ma con l’avanzare dei minuti il suo apporto cala notevolmente.

Sanford 5: i 9 punti tirando 4/10 dal campo sono il suo unico contributo in un match in cui ha faticato in quasi tutti gli aspetti del gioco non riuscendo mai ad entrare in partita.

Larson 4: gioca 14 minuti nei quali non riesce mai a dare il suo contributo e, in alcuni momenti, facendo più cose negative che positive risultando il peggiore di tutto l’incontro.

Demetrio 6: lotta, sgomita e prova, con ogni mezzo a sua disposizione, a portare il suo contributo per vincere l’incontro con punti e rimbalzi.

Delfino 4,5: torna da un infortunio all’occhio e probabilmente ne risente ancora poichè tira 0/8 dal campo non riuscendo mai ad entrare in ritmo e commettendo anche qualche errore di troppo nella lettura del gioco.

Jones 6: il suo tabellino recita un’altra doppia doppia, ma nella partita di oggi contro Reggio Emilia il centro di Pesaro non è riuscito sempre a mettere in luce tutte le sue qualità sbloccandosi solo nella seconda metà di gioco con alti e bassi per tutta la durata dell’incontro.

PALLACANESTRO REGGIANA

Thompson Jr. 6: non è stata una serata in cui la guardia ha brillato per le sue percentuali al tiro, ma tra i suoi 10 punti messi a referto ce ne sono alcuni pesanti che in una partita così combattuta sono stati vitali per le vittoria.

Hopkins 5: fatica per tutto l’incontro a farsi spazio dentro l’area e a dare il suo contributo, chiudendo con solo 2 punti a segno una di quelle che, probabilmente, sarà tra le sue peggiori partite del campionato.

Candi s.v.: resta troppo poco sul parquet per essere valutato.

Strautins 6,5: mette a segno 9 punti mostrando le sue abilità balistiche, ma non è sempre preciso e commette forse qualche errore di troppo.

Crawford 7,5: parte piano ma nell’ultimo quarto si accende e diventa il leader della squadra mettendo a referto 16 punti in 15 minuti e tirando in maniera quasi perfetta. Grazie a lui Reggio Emila resta incollata a Pesaro per poi prendere il vantaggio finale.

Colombo n.e.:

Cinciarini 6,5: in cabina di regia si conferma uno dei pilastri di questa squadra nonostante la sua età. Riesce a detta il gioco alla perfezione, ma nell’incontro di oggi commette qualche errore di troppo al tiro.

Johnson 5: non entra mai in partita faticando a trovare la via del canestro e soffrendo i pari ruolo avversari in entrambe le fasi di gioco.

Olisevicius 8: parte forte mettendo subito in evidenza tutte le sue qualità e tracciando subito il solco tra Reggio Emilia e Pesaro; nella seconda metà di gara il suo contributo è inferiore ma si dimostra sempre pericoloso segnando, a meno di un secondo dalla fine, la tripla che consegna la vittoria ai suoi.

Bonacini n.e.

Diouf 6,5: nei minuti in cui è sul parquet mette tutta l’energia di cui dispone riuscendo a limitare in difesa e a impensierire in attacco gli avversari sotto canestro.