Legabasket: Sassari rovina la festa di Reggio Emilia per Cinciarini, le pagelle

77

Nel giorno in cui Andrea Cinciarini diventa il miglior assistman della storia della Serie A, Reggio Emilia si deve arrendere in casa contro la Dinamo Sassari. La squadra di Bucchi è più cattiva, concentrata e presente fisicamente fin dall’inizio. Dopo aver guadagnato il vantaggio nel primo quarto, nel secondo il Banco di Sardegna scappa e non si guarda più indietro, gestendo alla perfezione un ottimo secondo tempo. Poco da segnalare, invece, dal lato UNAHOTELS, se non una sconfitta in cui la squadra di Sakota ritrova i fantasmi di due settimane fa. La Dinamo invece, nonostante la vittoria, non raggiunge le Final Eight di Torino pagando una prima parte di stagione molto altalenante. Risultato finale 74-99.

 

UNAHOTELS Reggio Emilia

Anim 5: 11 punti fasulli vista la prestazione negativa, ferma troppo il pallone e non riesce mai a finalizzare se non quando non conta più.

Reuvers 4.5: la sua presenza in campo è praticamente impalpabile, viene spesso escluso dai giochi e non incide neanche in difesa.

Giberti n.e.

Hopkins 6.5: uno dei pochi a provarci davvero per Reggio Emilia. L’asse con Cinciarini è ormai più che consolidato e lui si fa trovare sempre nel posto giusto al momento giusto.

Cipolla 5.5: ci mette un po’ di tenacia e orgoglio nei pochi minuti in cui è sul parquet.

Vitali 5: viene ben difeso in uscita dai blocchi e non riesce a rendersi pericoloso se non in rare occasioni.

Stefanini s.v.

Cinciarini 6: si potrebbe applicare lo stesso discorso fatto per Hopkins. Come sempre, quando è in campo il livello delle letture di Reggio si alza notevolmente, nonostante qualche palla persa. Nota a margine per il suo record: semplicemente straordinario.

Nembhard s.v.: al momento oggetto misterioso.

Burjanadze 5: la taglia fisica lo nasconde dalla partita contro i lunghi avversari, ma in generale fatica molto a trovare il canestro.

Olisevicius 5.5: si muove sempre molto bene off ball ma oggi è impreciso, soprattutto dalla lunga distanza.

Diouf 5: un po’ molle al suo ingresso in campo, migliora nell’ultimo quarto quando l’intensità della difesa si abbassa notevolmente.

 

Dinamo Sassari

Jones 6.5: ci mette diversi minuti per mettersi in ritmo e colleziona punti a giochi ormai conclusi.

Robinson 8: assoluto metronomo della partita. Dirige l’orchestra Dinamo come solo lui sa fare e le sue giocate coincidono con i momenti in cui il Banco allunga sugli avversari.

Dowe 7: gioca una partita totale in difesa e in attacco, facendo tutto ciò di cui c’è bisogno su entrambi i lati del campo.

Kruslin 6.5: sempre pericoloso dall’arco, punisce qualche difesa disattenta degli avversari che gli concede troppo spazio.

Devecchi n.e.

Treier 6: solido nei minuti che gli vengono concessi e segna anche due triple, seppur in garbage time.

Chessa s.v.

Stephens 6.5: in una serata in cui fa un po’ di confusione nella gestione del pallone è comunque un fattore a rimbalzo.

Bendzius 6: gioca una gara defilata, mettendo a segno qualche colpo nei momenti giusti.

Gentile 5.5: unico della banda di Bucchi la cui prestazione può essere giudicata negativamente, quando è in campo sembra non averne e perde due palloni.

Raspino s.v.

Diop 7: sotto canestro fa praticamente quello che vuole, riuscendo ogni volta a eludere la difesa avversaria nei roll a canestro.