Legabasket: Scafati batte Brindisi in un finale infuocato, le pagelle

310

Scafati batte Brindisi nel finale e trova due punti fondamentali per la salvezza. Una gara dagli animi caldi già dal fischio di inizio fino ad arrivare ad un finale a dir poco infuocato che premia i padroni di casa per 85-84

Givova Scafati

Stone 6+: preferisce giocare con i compagni e prede poche iniziative di tiro, in 31 minuti mette a segno 6 punti mentre sotto canestro recupera 7 rimbalzi.

Okoye 5,5: assolutamente non una delle sue più belle partite, nei 29 minuti che si trova sul parquet non riesce a mettersi in mostra e segna appena 8 punti.

Fonisto: ne

Mian: sv

Hannah 6+: vedendo il suo tabellino sembrerebbe una partita perfetta con 100% al tiro (3/3 da 2, 1/1 da 3 e 4/4 ai liberi) ma in realtà ha faticato parecchio ad entrare in ritmo.

Pinkins 7-: parte bene dall’inizio del match e arriva subito in doppia cifra, spara a salve dall’arco dei tre punti (0/5) ma è molto preciso al tiro da 2. È il giocatore che resta più tempo in campo e recupera anche 8 rimbalzi.

De Laurentis: sv

Rossato 7,5: è nullo per quasi tre quarti ma nell’ultimo quarto di gioco si scatena e mette a segno tre triple consecutive, decisivo per la rimonta e vittoria finale.

Imbrò: sv

Thompson 7: doppia doppia da 12 punti e 10 rimbalzi, fa valere la sua fisicità sotto canestro specialmente nella metà campo difensiva.

Tchintcharauli: ne

Logan 7: fatica ad entrare in partita e a trovare il canestro dalla lunga distanza (2/12 da 3), merito soprattutto della difesa brindisina molto concentrata su di lui. Poi però nell’ultimo quarto di gioco esce tutta la classe del professore che segna canestri difficili e fa rimontare la squadra.

Happy Casa Brindisi

Burnell 6,5: non proprio una prestazione brillante ma comunque presente nei momenti più caldi della gara.

Reed 7: si accende subito e inizia a fare canestro ma è molto nervoso tanto da accumulare presto 4 falli e un tecnico. Per Brindisi è lui il top scorer con 17 punti in 19 minuti. Se non fosse stato per i troppi falli avrebbe giocato di più e sicuramente inciso ancora sulla partita.

Flores: ne

Bowman 5,5: troppi errori in fase offensiva, poco preciso al tiro (1/8 dal campo) e 4 palle perse.

Harrison 7+: ha mancato dei canestri importanti per la vittoria ma ci ha messo la solita grinta e si è buttato su ogni pallone. Recupera 7 rimbalzi e segna 11 punti.

Lamb 5+: ex di giornata e subito protagonista del match, inizia a segnare lui per Brindisi e si scalda subito, tanto da ricevere un fallo tecnico dopo pochi minuti il fischio d’inizio. La questione falli compromette la sua gara e resta in campo solo 12 minuti.

Mascolo 5: tiri forzati e decisioni sbagliate in fase di regia, non una buona partita.

Bocevski: ne

Mezzanotte 7-: fa molto bene in difesa e si fa valere sotto canestro prendendo anche 6 rimbalzi. Qualche errore di troppo al tiro e solo 5 punti segnati.

Riisma: ne

Bayehe 6: prova a fare il possibile sotto canestro ma subisce la fisicità dei giocatori avversari. Resta in campo 21 minuti e chiude con 3 punti e 5 rimbalzi.

Perkins 6+: gioca molto di prepotenza quando ha il pallone tra le mani, alcune giocate sono avvengono in maniera molto forzata e di conseguenza arrivano le 4 palle perse. In difesa prova a fare il suo ma non basta. Segna 16 punti.

 

Stefano Marinaro
Nato a Brindisi il 16/07/2002. Fin da bambino coltivo la mia passione per la scrittura e per il basket. Il mio sogno è unire queste due passioni e trasformarle nel mio futuro lavoro. Sono un tifoso accanito della New Basket Brindisi e laureato in Scienze della comunicazione (indirizzo giornalismo, relazioni pubbliche e digital media).