Legabasket: Shields trascina l’Olimpia Milano contro Trento, le pagelle

314

L’Olimpia Milano supera senza difficoltà 93-72 una Trento ancora lontana dalla migliore condizione. Gli ospiti rimangono in partita grazie a una solida prova dalla distanza ma Milano tiene sempre le mani sul volante e con le folate di Delaney e Shields mette in cassaforte il risultato concedendo tanti minuti al duo Grant-Mitoglou che necessita di trovare condizione. Da segnalare l’ottima prova di Moraschini mentre per Trento si distinguono Reynolds e Bradford, gli unici costantemente pericolosi in attacco. Le pagelle:

OLIMPIA MILANO

Melli 6,5: totalmente in controllo, praticamente neanche ha sudato. Generale difensivo.

Grant 6: inizia malissimo, ancora spaesato, poi si sblocca con dei tiri liberi e nel quarto finale aggiusta le cifre. Ancora in rodaggio.

Tarczewski 6,5: solido vicino al ferro, spesso ben cercato. Risponde presente.

Ricci 5,5: dopo la serata di Euroleague non si ripete e non incide mai nei minuti concessi.

Biligha 6: l’energia non manca mai ma la sensazione è che potrebbe sempre fare di più.

Moraschini 7,5: impatto super! Punti triple e rimbalzi, esattamente tutto quello di cui ha bisogno l’Olimpia da lui.

Hall 6,5: essenziale come sempre, non esagera mai. Mette a segno le sue giocate e difende duro.

Delaney 7: il miglior Foe della stagione con un inizio ottimo dall’arco. Poi però si innervosisce e Messina lo lascia sbollire in panca.

Mitoglou 6: inizia male poi nel quarto periodo aggiusta le cifre. Ma con quel fisico deve fare di più vicino al ferro.

Shields 8: ingiocabile. Quando decide che la partita deve finire la chiude lui con una schiacciata da urlo. MVP.

Alviti 6: solito buon approccio ma può fare di più.

Datome 6: in punta di piedi mette i suoi 5 punti e poco altro. Work in progress.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO

Bradford 6: offensivamente ci prova sempre non esitando mai al tiro. Un po’ impreciso forse.

Williams 5,5: arriva alla doppia cifra ma un po’ troppo falloso.

Reynolds 6,5: il più pericoloso di Trento, peccato i cinque falli commessi.

Conti 5: non incide mai in 12 minuti di gioco, poca roba.

Forray 5,5: sgomita come sempre, lotta e prova a disturbare Delaney. Mette anche a segno le sue classiche entrate ma da solo di più non può fare.

Flaccadori 5,5: impreciso al tiro, in queste serate servirebbe di più dall’Ex Bayern. Crescerà.

Saunders 5: troppo pochi 4 punti per lui, ci si aspetta qualcosa di più importante offensivamente.

Mezzanotte 5,5: le triple entrano in difesa invece c’è molto da lavorare.

Dell’Anna n.e.

Ladurner 5: 10 minuti e 0/4 al tiro. Non ci siamo.