Legabasket, Supercoppa: Milano espugna anche il PalaLeonessa e vola alle F4, le pagelle

370
Fonte: sito Olimpia Milano

Milano non si ferma più, batte Brescia 79-91 e si guadagna il biglietto per le F4 della Supercoppa. La Germani lotta e mostra buone cose ma le troppe assenze nel reparto lunghi e la differenza fisica e tecnica tra i due roster si fanno sentire. Le pagelle del match:

PALLACANESTRO BRESCIA

Giordano Bortolani 6: parte in quintetto e mostra buone cose in attacco anche se deve crescere molto nell’altro lato del campo.
Drew Crawford 7,5: ottima prova soprattutto in attacco dove mostra tutto il suo talento.
Salvatore Parrillo sv: da segnalare solo per il trilione.
Christian Burns 7: fa la voce grossa a rimbalzo e chiude in doppia doppia da 11+11.
Luca Vitali 6: deve ancora calarsi completamente nel ruolo di “secondo violino”, alcune scelte rivedibili ma prestazione comunque positiva.
Daniele Magro sv: è arrivato da poco e la condizione è ancora lontana.
David Moss 6: solito mastino in difesa e buon contributo anche in attacco.
Andrea Ancellotti 7: prestazione sorprendente, fa un buon lavoro in post e ripaga la fiducia concessagli andando in doppia cifra.
Brian Sacchetti 6: non riempie i tabellini ma è sempre presente, una certezza per coach Esposito.
Tyler Kalinoski 6: sbaglia tanto ma la sua prestazione è comunque positiva, si butta su ogni pallone.
Kenny Chery 7,5: caldissimo, ingaggia un bel duello con Delaney, eccellente nei momenti clutch e loosing effort da 17 punti e 5 assist.

OLIMPIA MILANO

Sergio Rodriguez 8: bravo a venir fuori nei momenti importanti con canestri importanti mostrando tutto il suo talento, MVP.
Luigi Datome 7,5: mette la sua esperienza al servizio della squadra, spalle a canestro è una sentenza.
Riccardo Moraschini 6: prestazione senza infamia ne lode ma comunque sufficiente.
Kevin Punter 6,5: non è particolarmente lucido ma sale di livello nel finale e alla fine ne mette 14.
Malcolm Delaney 6: inizio un po’ soft, non domina come potrebbe e Chery lo mette in difficoltà anche se l’impressione è che non abbia volutamente spinto sull’acceleratore.
Kyle Hines 6,5: un po’ sottotono rispetto alle altre uscite in questa supercoppa, buone cose in difesa.
Zach Leday 7: sfrutta il fisico e la tecnica, ottima prestazione per lui.
Davide Moretti 5,5: un bel canestro e poco altro da segnalare per l’ex Texas Tech.
Jeff Brooks 5,5: si vede poco e non riesce ad incidere nei 18 minuti in cui resta in campo.
Vladimir Micov 6,5: solita prestazione da leader silenzioso ma fondamentale.
Andrea Cinciarini 6,5: pochi minuti in campo ma il suo apporto è decisamente positivo grazie anche alle due bombe messe a segno.
Paul Biligha sv: rimane troppo poco in campo per poter essere giudicato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code