Legabasket: prima vittoria di Trento con Cremona, le pagelle

122

La prima gara della terza giornata vede sfidarsi alla BLM Group Arena Trento e Cremona in una partita molto equilibrata fino all’ultimo quarto, vinto 21-7 dalla Dolomiti Energia. Nel primo quarto la Vanoli fatica ad attaccare a difesa schierata, ma grazie alle iniziative di Harris e alle buone percentuali da 3 riesce a chiudere avanti. Nel secondo parziale di gara le percentuali di Cremona si abbassano, Trento si fa avanti con un parziale di 9-0 sfruttando le palle perse degli avversari, ma la distanza tra le due squadre rimane quasi sempre la stessa (40-40 a fine secondo quarto). Nel terzo quarto si ripete il canovaccio delle prime due frazioni, mostrando ritmi elevati e un equilibrio quasi totale sul campo. L’Aquila però aumenta la circolazione di palla, alza gli scudi in difesa, riesce a sfruttare un caldissimo Reynolds e nell’ultimo periodo trova l’allungo decisivo, chiudendo la partita sul 84-68.

Dolomiti Energia Trentino

Reynolds 8: merita il premio di MVP della gara perchè è lui, con 11 punti, a scavare il solco decisivo tra le due squadre nell’ultimo quarto, dando prova di quanto possa essere un giocatore clutch.

Williams 7: finalmente una prova molto buona del centro americano, che riesce a vincere tutti i duelli sotto canestro e a portare a casa 15 punti e 7 rimbalzi.

Mezzanotte sv: due triple sbagliate in 9 minuti.

Flaccadori 6,5: gli esterni di Cremona non riescono a seguire le sue penetrazioni, ma il play di Treno sfoggia una prova superba anche dall’arco (3/4). Viene penalizzato dai 4 falli che lo tengono fuori dal campo nei momenti decisivi della partita.

Saunders 5: ancora una volta sembra sembra un pesce fuor d’acqua in questa Trento, non riuscendo a far valere il proprio fisico contro Cournooh e scontrandosi spesso con la difesa avversaria.

Caroline 7,5: è tornato e si sente. Al suo esordio in campionato conferma quanto di buono aveva fatto vedere in Supercoppa, riesce a dare una dimensione più interna al gioco di Molin ed è praticamente da tutte le parti, in difesa e in attacco.

Conti 6,5: ottiene minuti grazie ai problemi di falli di Flaccadori e si conferma un giocatore potenzialmente molto utile, sporcando vari palloni e rubandone due. Solo due punti ma una buonissima presenza.

Ladurner sv

Forray 6: non è molto incisivo al tiro ma serve bene i compagni chiudendo con 8 assist, anche in una serata non particolarmente brillante.

Morina sv

Dell’anna sv

 

Vanoli Basket Cremona

Harris 7: inizia a mostrare i lampi di talento che i tifosi di Cremona si aspettavano. 19 punti con il 50 % da 3, da migliorare la sua gestione del pallone (5 perse).

Sanogo 5,5: soffre molto sotto canestro la presenza di Wiliams, e pur partendo in quintetto gioca solo 15 minuti.

Spagnolo 4: gara disastrosa. Ci prova in tutti modi ma chiude con un 2/11 dal campo, 3 palle perse e troppe scelte sbagliate nella gestione del pallone, una prova che sicuramente contribuirà alla sua crescita.

Tinkle 5,5: non riesce a trovare ritmo fuori dall’arco e quindi si mostra più attivo in post, chiudendo la gara con un 5/6 da 2.

Cournooh 6,5: conferma l’ottimo inizio di campionato ed è uno dei trascinatori della squadra insieme a Harris. Fisicamente vince tutti i duelli con Saunders e in difesa riesce a cambiare bene sui lunghi, in attacco si assume molte responsabilità e chiude con 13 punti.

Mcneace 6: deve ancora entrare bene nel sistema offensivo della squadra causa assenza da infortunio, ma è molto presente a rimbalzo soprattutto offensivo, riuscendo a conquistarne 5.

Pecchia 5: prova molto opaca. Non incide a difesa schierata e si fa vedere soltanto per una delle sue solite accelerate in contropiede chiusa con un fallo e canestro.

Agbamu sv

Miller 4prova disastrosa in attacco, con uno 0/8 al tiro, e in difesa, dove si fa battere troppo spesso sul primo passo.

Vecchiola sv