Legabasket: Trento, Venezia e Brescia sono complete

122
Venezia
Pagina Facebook Reyer Venezia

A meno di due mesi dall’inizio del campionato italiano 2019/2020 alcune squadre hanno già completato i propri roster. Andiamo ad analizzare le aspirazioni di queste formazioni:

Pagina Facebook Reyer Venezia

REYER VENEZIA

La squadra di Federico Casarin è, probabilmente, quella che ha maggiormente riconfermato la sua formazione a partire proprio da coach Walter De Raffaele che per il quarto anno consecutivo guiderà gli orogranata alla conquista dello scudetto. La società veneta è andata sul mercato solo per puntellare i vari reparti con l’obiettivo di riconfermarsi la formazione più forte del campionato italiano. Nonostante le riconferme di Julyan Stone, Michael Bramos, Stefano Tonut, Austin Daye, Andrea De Nicolao, Gasper Vidmar, Valerio Mazzola, Bruno Cerella e Mitchell Watt, Venezia hanno dovuto sopperire alle partenze di Marco Giuri, Paul Biligha, che nell’ultima stagione non era riuscito a dare il suo contributo, e Marquez Haynes, che invece era una delle colonne della squadra; per fare ciò la dirigenza veneta ha acquistato da Avellino, che ormai aveva rinunciato alla A1, tre giocatori di grande esperienza come Ike Udanoh, uno dei migliori giocatori dello scorso anno, Jeremy Chappell e Ariel Filloy, quest’ultimo già visto in maglia orogranata nella stagione 2016/2017, infine ha inserito in squadra Francesco Pellegrino che ha saputo dire la sua a Udine e il giovanissimo Davide Casarin.
La Reyer Venezia è riuscita a far fronte alle partenze e, grazie alla riconferma della maggior parte dei suoi giocatori e ad acquisti mirati di atleti talentuosi ed esperti, si riconferma come una delle maggiori candidate alla vittoria dello scudetto.

Pagina Facebook Aquila Basket Trento

AQUILA BASKET TRENTO

La stagione 2019/2020 rappresenta per la squadra di Trento un nuovo inizio dopo che la scorsa stagione si era conclusa con un’amara eliminazione ai quarti di finale dei playoff.
La rivoluzione della squadra del presidente Luigi Longhi è iniziata dalla panchina dove Maurizio Buscaglia, dopo 9 anni consecutivi in cabina di comando, è stato sostituito da Nicola Brienza, l’ex allenatore di Cantù.
Il gruppo degli stranieri è stato quasi completamente modificato ad eccezione dei uno dei migliori giocatori della scorsa stagione cioè Aaron Craft; per cercare di formare una squadra capace di occupare le prime posizioni della classifica la dirigenza ha deciso di acquistare giocatori esperti come Justin Knox, già visto in Italia a Bologna, Capo D’Orlando e Trieste, George King, ex Phoenix Suns, Rashard Kelly, che ha trascorso la sua prima stagione in Russia, e James Blackmon, uno dei migliori giocatori della VL Pesaro, i quali dovranno mostrare le loro qualità sia in Italia che in Europa per riportare Trento ai playoff anche in Eurocup.
La compagine degli italiani, al contrario, è stata riconfermata quasi per intero; ad eccezione di Diego Flaccadori che si è trasferito al Bayern Monaco e quindi, probabilmente, aumenteranno minutaggio e responsabilità anche per il giovane prospetto Andrea Mezzanotte che, assieme a Pascolo, Mian, Forray e Lechthaler, dovrà dare il suo fondamentale apporto dalla panchina.
Nonostante le partenze e il cambio alla guida della squadra l’Aquila Basket Trento si è prefissata come obiettivo quello di riconfermarsi tra le migliori squadre italiane e di ottenere buoni risultati anche in Europa.

Flickr Leonessa

BASKET BRESCIA LEONESSA

Dopo la scorsa stagione conclusa con un amaro 12° posto in classifica e l’eliminazione in regular season di Eurocup, la Leonessa Brescia ha deciso di rivoluzionare completamente la propria squadra iniziando dalla base, infatti, coach Andrea Diana dopo aver trascorso otto anni sulla panchina della Germani svolgendo prima il ruolo di vice e poi di allenatore, lascia la società e al suo posto sale alla guida  Vincenzo Esposito, esonerato lo scorso anno da Sassari.
Nonostante la volontà di rinnovamento, il gruppo degli italiani è rimasto prevalentemente invariato e risulta essere uno dei più completi del nostro campionato, viste le riconferme di giocatori come Awudu Abass, Luca Vitali, Tommaso Laquintana, Andrea Zerini, Brian Sacchetti e Marco Ceron ai quali è stato aggiunto il promettente giovane Tommaso Guariglia. Per quanto riguarda gli stranieri l’unico a essere riconfermato è capitan David Moss, con gli altri americani stati sostituiti da giocatori esperti proprio come Tayler Cain, uno dei migliori giocatori di Varese, Ken Horton, che ha giocato le ultime stagioni in Germania, Francia e Kazakistan, Bronson Koening e DeAndre Lansdowne che ha trascorso le ultime due stagioni al Braunschweig.
Questo mix tra riconferme e nuovi acquisti di esperienza dovrà riportare la Leonessa Brescia nelle prime otto posizioni della classifica del campionato italiano e ai playoff di Eurocup dimostrando che la scorsa, deludente stagione è stata soltanto un caso.