Legabasket: Treviso Basket porta a casa la prima vittoria contro Pistoia

Dopo le sconfitte contro Milano e Cremona, Treviso rialza la testa in casa contro Pistoia.

73
Treviso
Foto tratta da pagina FB DeLonghi Treviso

Dopo le due sconfitte in altrettante partite di campionato, Treviso Basket riceve al Palaverde la Oriora Pistoia, anch’essa ferma a 0 punti.

Viste le assenze di capitan Imbrò e Alviti (infortunatosi in occasione del match contro l’Olimpia Milano), coach Menetti schiera Nikolic-Logna-Cooke-Fotu-Chillo, Carrea risponde con Petteway-Dowdell-Salumu-Johnson-Brandt.

Proprio come successo contro l’Olimpia è Nikolic ad aprire le danze con due triple consecutive, prima del 9-0 firmato da Cooke che costringe gli ospiti a fermare il gioco dopo appena 3′. Nel primo periodo sono le difese a fare la voce grossa, favorite anche da qualche errore di troppo da ambedue le parti. Nella seconda frazione sono ancora i biancocelesti a partire forte, spinti dagli 8 punti di Severini. Proprio quando Pistoia sembra poter cedere è un antisportivo fischiato a Tessitori a ridare energia agli ospiti,bravi a capitalizzare dalla lunetta le varie occasioni offerte dalla difesa trevigiana,a tratti troppo fisica. Dopo due triple negli ultimi 5″ prima della pausa lunga ad opera di Logan e Della Rosa sulla sirena, il punteggio è 41-33 in favore di Treviso.

Contrariamente a quanto successo nei primi 20′ di gioco è Pistoia a uscire dagli spogliatoi con la giusta mentalità e a portarsi sul -5, spinta da due triple in isolamento di Petteway. Cooke e Logan tengono gli ospiti a relativa distanza prima di una grande schiacciata di Parks e un antisportivo fischiato a Petteway che cambiano l’inerzia del match, riportando Treviso avanti in doppia cifra. Il canestro di Wheatle sulla sirena porta i biancorossi sul 56-63 a 10′ dalla fine. Due bombe di Logan e una di Parks (poco prima di commettere il 5° fallo personale) rimettono i padroni di casa sul +14. Treviso respinge i tentativi deggli ospiti continuando a sparare dall’arco, toccando il +17 come massimo vantaggio, amministrando nel finale senza troppi patemi.

Il match termina 87-72 in favore della De’ Longhi, trascinata da cinque uomini in doppia cifra. A Pistoia non bastano i 17 punti a testa di Petteway e Justin Johnson nonostante l’ottima reazione all’inizio trevigiano. Fondamentale per il successo di Treviso il quarto periodo di Logan, autore di tre triple che hanno scavato il solco decisivo, e la gestione nell’arco della partita di Nikolic.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code