Legabasket: Trieste corsara a Cremona, le pagelle

118
Cremona vs Trieste

Nonostante le assenze di due giocatori importanti come Banks e Fernandez e di coach Ciani in panchina, Trieste torna al successo e lo fa in trasferta sul campo di Cremona. Partita combattuta per tre quarti poi i padroni di casa perdono diversi possessi nel finale e le bombe dell’ex Mian prima e di Davis poi conducono la partita verso i giuliani. Decisiva la lotta a rimbalzo per Trieste (42-27) di cui 10 sotto il canestro avversario. La formazione biancorossa conquista una vittoria importante in ottica Final Eight; i lombardi fanno un passo indietro rispetto a domenica. Al PalaRadi termina 75-80.

 

VANOLI CREMONA

Agbamu n.e 

Dime 5.5: 8 punti e 4 rimbalzi con il 100% dal campo per un giocatore che ha sofferto tantissimo Delia sotto canestro

Harris 6.5: ad oggi la miglior partita per l’ex Toronto. Vero le 4 palle perse pesano, ma in attacco e anche in difesa è più preciso e presente del solito. Miglior scorer dei suoi con 22 punti, aggiunge 4 rimbalzi ed altrettanti assist.

Sanogo 4: 6 minuti in cui o non fa niente o fa danni. In calo nelle ultime due partite dopo un buon periodo.

Mcneace 5: 6 punti ed altrettanti rimbalzi. Stesso discorso per Dime, soffre tantissimo il pariruolo triestino ed è impreciso al tiro (3/7). Non sta ancora bene e si vede.

Gallo n.e 

Pecchia 6.5: non ripete la prova fantasmagorica di domenica ma è sempre quello che gioca con più intensità e voglia. Sparacchia dall’arco (1/4) Partita da 12 punti, 6 rimbalzi e 3 recuperi.

Poeta 5: prova non sufficiente per il capitano dei cremonesi. 6 punti e 5 assist in 20′ d’impiego.

Spagnolo 5: fa un volo spaventoso per commettere fallo su Deangeli che fa rabbrividire il PalaRadi. Gioca solo 16′ in cui segna 6 punti e smazza due assist.

Zacchigna n.e

Tinkle 5: partita steccata per uno dei più costanti della Vanoli. Torna a litigare dall’arco (1/6) ed in difesa soffre la fisicità di Grazulis.

Cournooh 5: non è ancora al meglio nonostante la solita intensità difensiva. Chiude con 8 punti e 3/10 dal campo.

 

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE

Davis 7.5: MVP dell’incontro ed una costante minaccia per la difesa cremonese. Una sentenza dal midrange e dalla lunetta. 23 punti, 3 rimbalzi e 2 assist per il playmaker arrivato in corsa.

Konate 5.5: ancora una volta si vede poco. 12 minuti con 6 punti e 3 rimbalzi. Male per uno che aveva dominato in preseason.

Longo n.e

Deangeli 6: partita ordinata per l’ex Udine che chiude con solo 2 punti ma dà una mano a rimbalzo (4).

Mian 6.5: conosce bene questi ferri per averci giocato tre anni ed è la sua tripla a poco più di un minuto dalla fine ad allungare ed indirizzare la partita verso Trieste. Le 4 palle perse sono tante, ma bene offensivamente con 15 punti .

Delia 7: nel primo tempo fa quello che vuole contro i lunghi cremonesi portandoli a scuola con la sua tecnica. Il centro della nazionale argentina è stato assolutamente uno dei migliori con 13 punti (6/9 dal campo), 6 rimbalzi e la solita visione per i compagni (3 assist).

Fantoma n.e

Cavaliero 6: chiamato agli straordinari vista l’assenza di due suoi compagni nel settore esterni. Impreciso al tiro (0/2;2/6) ma le due triple che mette le segna in momenti decisivi.

Campogrande 6: come per Deangeli partita ordinata. 6 punti e 5 rimbalzi.

Grazulis 7: partita solida per il lungo lettone che fa sentire la sua fisicità sotto canestro giocando spesso l’alto basso con il compagno argentino. Sfiora la doppia doppia con 8 punti e 9 rimbalzi.

Lever 5: forse il più negativo della truppa. 9 minuti, 1 punto e tutti i tiri dal campo sbagliati. Si rifarà