Legabasket: Varese si spegne, Trento vince sulla sirena, le pagelle

155
OJM Varese

Pomeriggio di gala per la Openjobmetis Varese in un palasport Lino Oldrini da 4.444 spettatori tra cui un tifoso davvero speciale come il campione del mondo Nicolò Martinenghi, che viene premiato prima della palla a due. I biancorossi conducono per quasi tutto il match, ma nel tempo supplementare la Dolomiti Energia Trento è più lucida e Graziulis sulla sirena trova la bomba della vittoria. Varese finisce la benzina e nel finale ha poca lucidità, Trento sorpassa solo due volte nel match, entrambe nel supplementare, tra cui quella della tripla vincente.

Openjobmetis Varese

Ross 6.5: confusionario, poco lucido nel finale, però rischia di essere lui il salvatore della patria con giocate di talento. In difesa lascia sul piatto qualcosa di troppo contro Spagnolo e Flaccadori.

Brown 7.5: riempie lo score e dà spessore sui due lati del campo (19 punti, 9 rimbalzi, 4 recuperi e 7 assist). In difesa cerca di fare lo stopper sul duo Flaccadori-Spagnolo, ma è troppo solo.

Woldetensae 5: altra serataccia per il bolognese, che fatica a ripagare la fiducia che gli accorda coach Brase. Prova a rendersi utile alla causa, ma è inspiegabile l’involuzione di questo inizio di campionato.

Johnson 6: dimostra di essere un giocatore di talento, ma fatica ad inquadrare il bersaglio (5/15 al tiro) e soprattutto ha sulla coscienza l’ultimo scriteriato attacco nell’overtime.

Owens 6.5: sfarfalleggia a rimbalzo, tanto che Brase gli preferisce a lungo Caruso. Poi nel finale salta, stoppa e prende i rimbalzi. Troppo tardi? Forse sì. Ma pian piano pare recuperare la forma fisica dopo un anno di stop.

De Nicolao 5: combina poco e fa vedere poco. 

Ferrero 7: due bombe che valgono per quattro e tante cose utili in attacco e nelle letture di gioco. Ragazzo di intelligenza superiore.

Librizzi 6: 3’ di energia dopo lo stop per infortunio.

Reyes 6.5: soliti zompi e atletismo in buona quantità. Piaciucchia e forse vale più dei 25’ sul parquet.

Caruso 7.5: prestazione tecnica di livello elevatissimo e fiducia al massimo livello. Willie firma il suo massimo in carriera con 20 punti in 17’. Un limite? Certo, un solo rimbalzo per un pivot è davvero poca cosa. La sensazione è che potrebbe evolvere da 4 ad un livello decisamente superiore.

 

Dolomiti Energia Trento

Conti 6: tutto e subito. Poi esce dal match.

Spagnolo 7.5: nel primo tempo entra e illumina. Giocatore con due attributi così e un potenziale tecnico ancora tutto da esplorare. Ovviamente a livelli più alti. Nel finale non trema la mano dalla lunetta pur sotto le urla della Curva Nord.

Forray 6.5: quando Trento sembra morta, entra Toto e riprende per mano i compagni.

Flaccadori 7.5: partita a due facce. Primo tempo irrilevante, poi affetta la prima linea biancorossa, davvero troppo soft sui p&r e sulle soluzioni in isolamento. Ci mette pure 9 rimbalzi.

Crawford 4: polvere di stelle.

Graziulis 6: poco da segnalare fino alla tripla della vittoria. Hai detto niente.

Atkins 8: partitissima da 9/17 da 2, 9 rimbalzi e 8 assist. Una dura lezione inferta ai quintetti naniforme di Varese. Emblematico il canestro da posizione profonda contro Reyes-

Lockett 6: segna il giusto, ma cattura 7 rimbalzi. Dà il suo contributo alla causa.