Legabasket: Varese vince dopo due beffe, Reggio k.o. Le pagelle

146
OJM Varese

Dopo due beffe consecutive la Openjobmetis Varese espugna il PalaBigi e torna alla vittoria. Quarto k.o. consecutivo per una UNAHOTELS in difficoltà atletica e di rotazioni, che sbaglia troppo pur godendo del fantastico calore del proprio pubblico. I varesini trovano una prova maiuscola di Justin Reyes, ma la squadra di Brase ha più protagonisti e si aggiudicano meritatamente un match condotto sin dall’inizio.

UNAHOTELS Reggio Emilia

Cinciarini 7: niente doppia doppia, ma 14 punti in 28’, 6 rimbalzi e 5 assist. Tira la carretta finché ne ha.

Anim 6: all’inizio Reggio è lui, ma va ad intermittenza, ma fa il suo.

Olisevicius 5: in netto ritardo di condizione, naturalmente. Reggio ha bisogno di lui come il pane.

Reuvers 6.5: mette atletismo ed energia. Non un fine dicitore del parquet, ma il suo lo fa.

Hopkins 6: sotto canestro prende a spallate l’esilissimo Owens, cattura 9 rimbalzi, ma tira male e potrebbe fare molto di più.

Robertson 7: criticato dal pubblico del PalaBigi, ma è l’ultimo ad arrendersi. Mette 23 punti sul tabellino con 5 rimbalzi e 3 assist. Insieme al Cincia la spina dorsale di Reggio.

Funderburk 4: era in campo? 10’ di nulla assoluto.

Diouf 5: il ragazzo ha indubbie potenzialità atletiche, ma non riesce proprio a emergere.

 

Openjobmetis Varese

Ross 7.5: nel giorno del suo compleanno festeggia come meglio non avrebbe potuto. Per lui sono 18 punti, 3 rimbalzi e 6 assist. Nel quarto periodo le sue soluzioni in avvicinamento danno lo sprint ai varesini.

Brown 7.5: giocatore di grande spessore, con le due bombe di inizio ripresa come marchio di fabbrica. Difende come una bestia, cattura 7 rimbalzi e dà spessore alla Openjobmetis.

Woldetensae 7.5: ancora un po’ a intermittenza rispetto al giocatore dell’anno scorso, ma 8 punti nei primi 10’, 4 bombe, 2 recuperi, altrettanti assist e un’ottima difesa alla causa. Deve recuperare brillantezza atletica e poi potrebbe essere l’uomo in più.

Johnson 6.5: non appariscente, una scavigliata e un contributo più in difesa che in attacco: per lui 5 rimbalzi e 2 assist che fanno brodo.

Owens 6.5: difende contro Hopkins che è un brutto cliente. Non fa cose scoppiettanti, ma ha un ottimo approccio al match. Sottovalutato spesso oltre i suoi meriti.

De Nicolao 6.5: ancora troppi errori in attacco (1/6 al tiro), ma smazza 6 assist e gestisce il pallone nel finale dopo l’uscita per falli di Ross.

 Ferrero 7: innamorati di lui, fa sempre la cosa giusta nel momento giusto. Nel momento di difficoltà della squadra va a prendersi due falli su altrettanti tiri da 3 e mette insieme 5 punti e tante mannaiate in difesa.

Reyes 8: il portoricano mette insieme una prova da 17 punti, con 5/8 da 2, 1/1 da 3, 4/5 ai liberi, 6 rimbalzi e 1 recupero per 17 di valutazione. Nel quarto periodo i suoi galleggiamenti e zompi sono ossigeno puro per la formazione di coach Matt Brase. Il nostro personalissimo mvp di serata.

Caruso 6.5: serata difficile per Willy, che ha poche possibilità di mettere in mostra le sue doti tecniche. Nelle ruzzate sotto canestro contro i lunghi reggiani è ancora troppo tenero e, soprattutto, fa 2/6 dalla lunetta. Gli diamo un voto da manica larga, perché dà comunque 16’ di qualità sul parquet del PalaBigi.