Legabasket: Venezia batte Trento e accede alle final four di Supercoppa

46
Reyer_Venezia_Stefano_Tonut
Credits: Umana Reyer Venezia

Dopo la sconfitta rimediata nel derby con Treviso, la Reyer Venezia batte 78-75 Trento e raggiunge le final four della Eurosport Supercoppa 2020. La partita è senza storia nei primi due quarti: i padroni di casa dominano in lungo e in largo e il risultato sembra già segnato. Nel terzo quarto Trento rientra in partita trascinata da Williams ma non basta. Ecco le pagelle del match:

REYER VENEZIA

Mitchell Watt 7,5: top scorer dei suoi con 19 punti. Comincia in sordina, poi è un crescendo: sotto canestro è una sentenza e la difesa di Trento fatica a contenerlo.

Michael Bramos 6+: ordinaria amministrazione. Partita dove non brilla particolarmente ma alla fine mette comunque 10 punti.

Stefano Tonut 8: il migliore in campo. Spina nel fianco costante per Trento. 13 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, alcuni dei quali veramente da applausi. È già in forma campionato.

Julyan Stone 5,5 : si sono visti Julyan Stone migliori, mettiamola così. 17 minuti in campo in cui totalizza uno 0/6 al tiro.

Austin Daye 5: litiga con il canestro per tutta la partita (1/12!), nel finale perde una palla banale e gli viene fischiato un tecnico. Troppo nervoso, De Raffaele lo cambia per evitare guai ulteriori.

Jeremy Chappell 6-: alterna cose molto buone a improvvisi blackout. Ricorre spesso al fallo, nel complesso non disputa una gran partita.

Andrea De Nicolao 6,5: ispirato in cabina di regìa e anche in fase offensiva. Mette un paio di triple importanti che respingono le velleità di Trento di rientrare in partita. 13 punti complessivi e 12 di valutazione.

Valerio Mazzola 6,5: solita fondamentale presenza, condita da triple importanti.

Davide Casarin 6: che abbia personalità lo avevamo capito da tempo, questa sera lo conferma. Comincia alla grande con due penetrazioni importanti poi commette qualche ingenuità di troppo e De Raffaele lo richiama in panchina.

Gasper Vidmar 6: il suo fisico lo penalizza in questo inizio di stagione, è in ritardo di condizione ma nonostante questo lotta sotto canestro e strappa qualche rimbalzo importante nel finale.

Bruno Cerella s.v.: in campo solo per 2 minuti. Troppo poco per poter esprimere un giudizio.

Lorenzo D’Ercole: N.E.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO

Kelvin Martin 5,5: marcatura ruvida su Daye. In generale mette insieme una prestazione discreta in fase difensiva. Pessima in quella offensiva.

Davide Pascolo 6-: partita tutto sommato incolore. Nel finale soffre un incontenibile Watt.

Gary Browne 7: asfissiato dalla marcatura di De Nicolao, comincia male perdendo palloni a ripetizione. Poi prende coraggio e si sveglia: dal secondo quarto in avanti, segna e costringe al fallo sistematico i giocatori orogranata. Alla fine mette 23 punti e risulta il migliore dei suoi insieme a Williams.

Toto Forray 7: entra e piazza subito un super assist per Pascolo. Quando gioca si accende la luce per Trento e nel finale con due triple per poco la Dolomiti sfiora il colpaccio.

Victor Sanders 6: all’inizio non ci capisce nulla, Tonut e Watt gli fanno perdere completamente la bussola. Nel finale inanella una tripla dopo l’altra che gli consentono di meritarsi la sufficienza.

Andrea Mezzanotte 6-: qualche buono spunto e poco altro. 

Jeremy Morgan 5,5: disastroso al tiro (2/13 complessivo), qualche buon rimbalzo e poco altro. 

JaCorey Williams 7,5: 22 punti che certificano una prestazione di spessore: se Trento resta in partita fino all’ultimo gran parte del merito è suo. Sotto canestro è praticamente perfetta e la difesa reyerina fatica a contenerlo.

Maximilian Ladurner s.v.: 10 minuti in campo in cui non si vede praticamente mai.

Igor Jovanovic: N.E.

Luca Conti: N.E.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code