Legabasket: Venezia in scioltezza su Trieste, le pagelle

236

Passeggia la Reyer su una Trieste che non è mai in partita (salvo qualche minuto nel terzo quarto), a metà tra l’arrendevole e l’inadatto. Putroppo Trieste conferma i gravi problemi difensivi già intravisti nelle prime due uscite, mentre per Venezia è poco piu’ di un allenamento. Finisce 78-95.

Pallacanestro Trieste

Davis 6.5: ci tiene e ci prova, unico a partire con il giusto piglio nel primo quarto e comunque il migliore dei suoi in difesa nel tentativo del terzo quarto, nel quale Trieste si avvicina fino al -9. Buon bottino di punti e assist.

Spenser 5: non sembra adatto alla LBA, soprattutto in difesa e a rimbalzo difensivo, dove non sa mai dove e come posizionarsi.

Gaines 5.5: stranissima partita con pochissimi palloni in mano nei primi tre quarti. Mette su qualche punto nel quarto quarto di garbage time.

De Angeli 5: pochi minuti in campo e male dietro.

Campogrande 5.5: non malissimo, ma poco coinvolto. Si cerca molto il gioco sotto canestro e lui non tira praticamente mai.

Bartley 6-: il fisico c’è, le penetrazioni anche, la precisione al tiro meno, soprattutto da tre.

Pacher 5: nonostante i punti e i rimbalzi, è parecchio in difficoltà nelle retrovie, dove i lunghi di Venezia spadroneggiano.

Bossi 5: con il suo ingresso nel secondo quarto la squadra perde il filo e Venezia allunga in modo decisivo.

Vildera 6.5: bene in attacco, meglio di Spenser. Putroppo ha davanti uno dei migliori centri della LBA, che non riesce a contenere.

Ius n.e.

 

Umana Reyer Venezia

Spissu 6: partita senza grandi squilli, ma non ce n’è bisogno. Soffre il ruolo o è l’effetto “Europeo”?

Freeman 5,5: sparisce dal campo dopo un buon inizio, poco piu’ che un amichevole per lui.

Bramos 6: contenti di rivedere Bramos in forma, non gli serve strafare, mette qualche canestro utile.

Sima s.v.: pochi minuti, una gran stoppata.

De Nicolao 7: preciso in attacco, non deve strafare per riuscire a soverchiare Bossi. Rintuzza la rimonta di Trieste nel terzo quarto e chiude la partita.

Granger 7: comanda il ritmo da subito e ammazza due volte la partita con autorevolezza, sia nel primo quarto sia nel terzo quarto.

Chillo n.e.

Brooks 6: è il nono/decimo uomo di un roster lunghissimo, lusso che la Reyer si gode.

Willis 7,5: migliore in campo, mette subito grande pressione difensiva, ma viene anche cavalcato subito in attacco e risponde bene. Miglior marcatore.

Chapelli n.e.

Watt 7: non c’è partita contro i lunghi di Trieste, fa quello che vuole su entrambi i lati del campo. Chiude con 15 punti e 7 rimbalzi.

Tessitori s.v.: pochi minuti.