Legabasket, la Virtus Bologna si mangia Milano in gara 1, le pagelle

400
Olimpia Milano
Flickr, Olimpia Milano

La Virtus Bologna gioca con una intensità devastante e supera meritatamente l’Olimpia Milano 83-78.
I biancorossi approcciano in maniera terribile e la Virtus vola con le giocate di Weems e Teodosic e la difesa di un pazzesca Pajola, mentre Delaney stecca completamente la partita insieme a uno Shields irriconoscibile.
Non serve a nulla il tentativo di rimonta di Rodriguez, la Virtus piazza il primo colpo!

OLIMPIA MILANO

Sergio Rodriguez 6,5: in difesa soffre ed è troppo nervoso/chiaccherone con gli arbitri. Milano però rientra solo con le sue giocate.

Riccardo Moraschini 5,5: in difesa si sbatte su ogni pallone, in attacco non trova i suoi spazi

Jeff Brooks 5,5: non osa più rifiutare un tiro.

Paul Biligha 4,5: con Hines in difficoltà servirebbe la sua difesa ma fa 4 falli in 8 minuti. Milano ha bisogno di lui.

Kevin Punter 6: segnare segna ma 1/5 da fuori che pesa tanto, soprattutto nei momenti della rimonta. Serve di più.

Luigi Datome 6: gioca solo lui nel primo tempo poi sparisce nel secondo in favore di LeDay.

Shavon Shields 5: oggi niente miracoli, la Virtus lo chiude su ogni possesso. Anche qualche problema fisico.

Andrea Cinciarini SV

Kyle Hines 6: alcune giocate difensive che riescono solo a lui, però da segni di sofferenza.

Malcolm Delaney 3: Foe dove sei? Approccio inaccettabile, palle perse e ritmo troppo rallentato. Brutto periodo che deve chiudersi subito.

Zach LeDay 6,5: la riapre di intensità, qualche tripla forse è troppo affrettata.

Jakub Wojciechowski SV

VIRTUS BOLOGNA

Milos Teodosic 8: entra e spacca la partita, Milano non lo contiene e nel primo tempo innesca praticamente tutti i compagni. La prestazione della V nasce da questo.

Julian Gamble 6: regala sei liberi (SEI) a Punter ma in attacco trova il 100% dal campo.

Alessandro Pajola 7: assassino difensivo, nel primo tempo c’è tutto il suo marchio con la pressione sugli esterni milanesi. Se li beve tutti.

Amar Alibegovic 7: contro Milano sente un sapore particolare e si risveglia. Prestazione solida.

Awudu Abass 7: altro ex avvelenato? Grande prova dove fa valere il fisico e il tiro.

Marco Belinelli 6: un paio di giocate delle sue ma non si accende mai del tutto. E la Virtus vince comunque.

Stefan Nikolic SV

Vince Hunter 5,5: non incide ma si sbatte su ogni palla vagante.

Josh Adams SV

Giampaolo Ricci 7: preciso, glaciale, energico. Tutto quello che la Virtus chiede a Ricci.

Stefan Markovic 7: Mvp “oscuro” con le sue giocate decisive a cui aggiunge 6 rimbalzi e 4 assist. La chiude lui.

Kyle Weems 7,5: fa sudare la difesa di Milano costantemente e porta a casa 15 punti di pura sostanza.