LegaBasket: la Virtus ha paura in avvio ma poi conquista la vittoria, le pagelle

324
Virtus

Scafati prova a partire subito aggressiva per impattare la partita, la Virtus tuttavia si prende il suo tempo e pian piano costruisce un vantaggio che le permette di stare tranquilla per diverso tempo. Guidata da un Thompson particolarmente ispirato Scafati prova a rientrare nel finale ma alla fine il punteggio dice Virtus. Finisce 81-83.

Virtus Segafredo Bologna

Belinelli 5,5: trova 11 punti anche se non gioca benissimo dietro l’amata linea da 3.

Pajola 5,5: fa le sue cose buone anche se perde ben 4 palle. Deve trovare più fiducia al tiro.

Bako 6: 5 punti e 5 rimbalzi in una serata tuttavia discreta.

Shengelia 6,5: uno dei più positivi dei suoi, trova 15 punti, 8 rimbalzi e 4 recuperi.

Hackett 7: 15 punti, 4/6 dalla distanza e la palma di MVP della serata.

Mickey 6: 9 punti e 5 rimbalzi per lui.

Weems 6: non una serata perfetta al tiro, anche se tutto sommato gioca una buona partita.

Ojeleye 4,5: non è la sua serata.

Teodosic 6,5: 16 punti per lui e 4 assist veramente pregiati.

Scafati Basket

Okoye 5: sicuramente non la sua serata, un peccato, considerando anche il poco scarto alla fine dei 40 minuti.

Mian s.v.

Hannah 5: il trattamento Hackett funziona su di lui, soltanto 2 punti e 2 tiri tentati.

Pinkins 6,5: uno dei più positivi dei suoi, 12 punti e 4 rimbalzi in una partita sicuramente non facile.

De Laurentiis s.v.

Rossato 6: dimostra sempre di più di meritare di stare in questa categoria, prestazione autorevole davanti al pubblico di casa: 15 punti e 4 rimbalzi.

Imbrò 5,5: 9 punti e 5 rimbalzi con 3 palle perse per lui.

Thompson 7: il vero mattatore della serata, domina a rimbalzo difensivo e tiene a contatto i suoi per tutta la partita. 15 punti e 17 rimbalzi.

Logan 6: discreta serata per lui, non riesce a raggiungere il record di triple ma gioca una partita tutto sommato buona. 13 punti.

Thomas Marzioni
D-Rose mi ha incantato da bambino, tanto che non capisco come siamo arrivati a Boylen. Tifoso Brindisi da quando ho incominciato a guardare il basket italiano, perché non mi piace troppo vincere la Coppa Italia.