Legabasket: vittoria per la Virtus che rovina il compleanno di Sassari, le pagelle

321

La Virtus Bologna batte Sassari e si conferma più che mai in testa alla classifica di Serie A. Le Vu nere si impongono alla Segafredo Arena, dopo un primo tempo molto combattuto, sfruttando le tante palle perse degli avversari e facendo valere la propria fisicità a rimbalzo. Festa rovinata per i sardi, che proprio oggi festeggiavano i 63 anni dalla propria fondazione. Gli uomini di Bucchi, a dire la verità, nei primi due quarti spaventano la Virtus a suon di triple, ma negli ultimi 20′ cedono al mega parziale di 18-0 imposto dai bianconeri. A questo punto, il primo posto è quasi ipotecato per la squadra di Scariolo, mentre ancora tutta da decidere è la classifica finale di Sassari. Risultato: 86-69.

 

Segafredo Virtus Bologna

Mannion ne

Belinelli 6.5: Sassari fa un buon lavoro difensivo sulle sue uscite dai blocchi, ma il campione NBA mette comunque il suo zampino nel parziale decisivo per la vittoria della Virtus.

Pajola 6: si fa notare molto poco, in una partita che comunque lo vede produrre 4 assist senza palle perse.

Jaiteh 6.5: alterna cose buone ad altre molto meno, ma premiamo l’importanza che ha avuto la sua presenza sotto i tabelloni e a rimbalzo.

Lundberg 6: ancora un’altra serata non particolarmente brillante per l’ex Suns, se non per qualche leggera folata.

Weems 7: ottimo in difesa nel contenere il suo uomo, incide anche dall’altro lato del campo segnando 12 punti.

Abass sv

Shengelia 8: è di un livello superiore a tutti gli altri e lo fa vedere praticamente in ogni azione. Alcune volte esagera e perde 4 palloni, ma visto il suo contributo generale glielo si può concedere.

Hackett 7: inizia fortissimo, confermando il suo ottimo momento di forma, e la sua difesa è fondamentale nel corso di tutta la gara.

Mickey 7.5: gioca una partita di sostanza, non precisissima al tiro ma decisamente positiva. I suoi rimbalzi regalano molti extra-possessi alla Virtus, e la difesa Sassarese riesce a contenerlo solo mandandolo in lunetta.

Camara ne

Ojeleye 6: chiude con 4 punti una partita in cui gioca 17′ mettendoci il solito agonismo.

 

 

Dinamo Sassari

Jones 5: non riesce a creare vantaggi per sé e per la squadra, ma in difesa lotta e ruba 2 palloni.

Robinson 6.5: ancora una volta in uscita dalla panchina, si rende protagonista di alcuni strappi che tengono i suoi incollati alla Virtus.

Dowe 4.5: soffre molto la difesa degli avversari, che lo pressano e costringono a giocare con poca lucidità. Una prestazione che non siamo abituati a vedere da parte sua.

Kruslin 5.5: in difesa e a rimbalzo combatte e si fa sentire, mancano un po’ i suoi canestri nella metà campo offensiva.

Gandini ne

Devecchi sv

Treier 5.5: porta il suo mattoncino dalla panchina, non sufficiente tuttavia a cambiare la gara.

Chessa sv

Stephens 4.5: segna un jumper non proprio nel suo stile ad inizio gara poi scompare, sepolto sotto le maglie della Virtus.

Bendzius 7-: nel primo tempo rimette in pista i suoi a suon di triple, nel secondo tempo cala in precisione ma non in intensità e voglia di guerreggiare.

Diop 6.5: dalla panchina porta il suo contributo con 11 punti e 4 rimbalzi, di cui 2 offensivi, mettendo in difficoltà le Vu nere con i suoi movimenti sotto canestro.

Raspino sv