Liga Endesa: Campazzo regala la settima al Real ma quanti dubbi…

49
Campazzo
Credit: ACB Photo

Malgrado l’avventi di Sarunas Jasikevicius e Nick Calathes il Barcellona ha dovuto guardare gli acerrimi rivali del Real Madrid vincere la Supercoppa ACB nel segno, tanto per cambiare, di Facundo Campazzo.

Quella scorsa è stata una domenica davvero ricca di sport e si pallacanestro, la finale del “We’re Back Pre-Season Tour” di Eurolega tra Milano e Zalgiris a Kaunas, l’ultima giornata della nostra Supercoppa e la finale della Supercoppa ACB tra il Real Madrid e Barcellona; la partita non ha tradito le attese, tirata con finale in volata e a spuntarla sono stati i blancos nel segno del “partente” Facundo Campazzo!
Facu è stato protagonista della giocata decisiva e, per non smentirsi, non banale. A 32″ dalla sirena finale sul 67-67 il play argentino si butta dentro e in contro-tempo appoggia al tabellone il layup del +2, sul capovolgimento di fronte ci ha pensato Rudy Fernandez forzando la persa ad Hanga mentre stava volando al ferro.

Vittoria per il Real Madrid, 7^ nella sua storia ed MVP della manifestazione nelle mani di Campazzo (15 punti, 4.5 assist, 4.5 rimbalzi).

La situazione Campazzo-Real sta diventando una serie TV, tutti lo sanno che lui vuole l’NBA ma allo stesso tutti sanno che l’ostacolo buyout è abbastanza importante, lui si sta alleando e giocando con i Blancos, la sua presenza ancora una volta ha evidenziato il potenziale del Real Madrid che con lui può ambire a qualunque titolo, perderlo sarebbe un downgrade difficile da rattoppare sia dal punto di vista di leadership che di fit tecnico.

Dopo la partenza per l’NBA di Luka Doncic il play nativo di Cordoba ha preso le redini della squadra, MVP della Copa Del Rey nel 2019 e doppietta con MVP di Regular-Season e finali ACB vinte nell’annata 2018/19. L’anno scorso ha viaggiato a 9.9 punti, 7.1 assist, 2.3 rimbalzi e 1.4 recuperi in 23′ di utilizzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code