Lokomotiv Kuban, un team da Eurolega al servizio di Luca Banchi

331
Lokomotiv

La prossima Eurocup si preannuncia come una delle più competitive di sempre. Non solo la Virtus di Djordjevic, anche il Lokomotiv del nostro connazionale, Luca Banchi, ha messo assieme un roster degno dei piani alti d’Europa. Banchi è un “forestiero”, ormai alla terza esperienza in giro per l’Europa, è reduce da una discreta annata all’AEK Atene, nella quale ha conquistato la Coppa Intercontinentale. Quest’anno ha deciso di accasarsi a Krasnodar, dove gli è stato affidato un progetto molto ambizioso.

GLI ACQUISTI

Una campagna acquisti davvero importante e pretenziosa quella portata avanti dal Kuban. Tutti colpi soffiati a squadre di Eurolega, con arrivi di (extra) lusso marcati a stelle e strisce. Unica cessione degna di nota, quella di Ponitka, talento polacco, che, restando in Russia, ha migrato verso l’Eurolega a San Pietroburgo. La successione di acquisti si è aperta con l’arrivo di Mantas Kalnietis, ex Olimpia, che porterà la sua esperienza in Russia per un anno. Da qui in poi, l’atmosfera comincia a surriscaldarsi, si parla di trattative con Alan Williams e Sam Dekker. Entrambe le contrattazioni vanno in porto, quindi si concretizza un duo-NBA invidiabile anche da squadre di livello superiore. Big Sauce è sicuramente il nome che riempe i palazzetti europei, ma, in ottica funzionalità, Dekker potrebbe essere ancora più incisivo sulla pallacanestro europea. A dimostrare l’estrema appetibilità del roster, c’è l’ultimo colpo in ordine di tempo, ovvero Johnny O’Bryant. Quest’ultimo, dopo un’ottima annata al Maccabi, aveva offerte importanti in Eurolega, alle quali ha rinunciato per sposare il progetto Lokomotiv. Da non sottovalutare, anche, la presa Will Cummings (vero primo arrivo del mercato), che non avrà il prestigio dei nomi sopra, ma è reduce da una stagione da più di 20 di media in Germania.

LE PROSPETTIVE

Se componi una rosa di giocatori del genere, stai dichiarando che il tuo obiettivo è l’Eurolega. Come raggiungerla? Vista la rimozione del posto proveniente dalla VTB League, unica (in realtà no) via per sbarcare nella superlega è arrivare in finale di Eurocup. Obiettivo chiaramente alla portata del Kuban (sperando di non vedere uno scontro con la V prima della finale), ma, qualora non dovesse essere conseguito, l’ECA ha fatto capire (già con la Virtus) che avrà un occhio di riguardo, nell’assegnazione delle WildCard, verso i superteam militanti in EuroCup. Questo sta a significare, che la possibilità di vedere il team guidato da coach Banchi, che ha però un annuale, nella massima competizione europea, è più di un ipotesi.