Mercato: colpo di scena Polonara, Brescia firma Tai Odiase

419

Dopo una breve pausa, siamo tornati con la nostra rassegna di mercato quotidiana. Tanti gli aggiornamenti da dare oggi, visto che le ultime 48 ore hanno visto accadere diversi sconvolgimenti. Il più importante è senza dubbio quello riguardante Achille Polonara, che con una decisione lampo ha scelto di sposare il progetto Anadolu Efes invece della Virtus Bologna. Contemporaneamente il Partizan ha ufficializzato la firma di James Nunnaly, mentre il Real quella di Dzanan Musa. La Germani Brescia ha il suo nuovo centro, Tai Odiase, mentre Cameron Reynolds lascia l’Italia così come Markis Mcduffie.

  • Quando tutto sembrava vicino alla chiusura più ovvia, Achille Polonara ha stupito tutti rifiutando la Virtus Bologna per sposare la causa dell’Anadolu Efes. Nei giorni scorsi vi avevamo parlato di come la trattativa tra l’italiano e le Vu nere fosse più che ben avviata, ma l’interesse dei turchi ha istantaneamente cambiato le carte in tavola. La squadra di Ataman, oltre ad avere un prestigio visibilmente superiore, garantirebbe infatti a Polonara anche più minutaggio. L’ex Fenerbahce sarà infatti titolare nella società campione d’Europa, con al fianco il solo M’Baye. A Bologna la concorrenza sarebbe invece stata decisamente maggiore con Shengelia e Mickey nello stesso ruolo. Questo quindi il fattore decisivo per la scelta dell’anconetano, che all’Efes firmerà un contratto 1+1.
  •  Doppio colpo in canna per il Real Madrid: Dzanan Musa è ufficialmente un nuovo giocatore dei blancos, Petr Cornelie lo sarà presto. Il bosniaco ha firmato un biennale e risulta essere un’aggiunta di tutto peso per Chus Mateo. Nominato MVP della passata stagione di ACB, Musa ha prodotto 20 punti e 5.1 rimbalzi di media nella lega spagnola. per quanto riguarda invece il francese, l’accordo tra Cornelie e il Real è in dirittura d’arrivo. Sul giocatore erano presenti gli interessamenti anche di altri club di Eurolega, ma il big man ha scelto la squadra spagnola. Cornelie ha passato l’ultimo campionato in America, dividendosi tra Denver Nuggets e gli affiliati di G League Grand Rapids Gold. Per lui 17.8 punti e 12.7 rimbalzi nella lega di sviluppo.
  • James Nunnaly e Zeljko Obradovic di nuovo insieme. Dopo le firme di Dante Exum e Danilo Andjusic, ecco la terza ufficialità per il Partizan Belgrado. Nunnaly ha firmato un contratto annuale e raggiunge finalmente il suo ex allenatore ai tempi del Fener, dopo che un tentativo era già stato fatto nel corso di questa stagione. L’esterno americano, quest’anno al Maccabi Tel Aviv, ha fatto registrare medie di 13.8 punti e 3.9 rimbalzi in Eurolega.I bianconeri aggiungono così uno scorer puro, che con Obradovic ha già lavorato ottenendo anche ottimi risultati. L’unico punto interrogativo, fil rouge della carriera del giocatore, è la costanza soprattutto mentale di Nunnaly, spesso etichettato come testa calda e difficile da gestire.
  • Shabazz Napier ha firmato con la Stella Rossa Belgrado, secondo telesport.rs. Nell’ultima stagione l’esterno americano ha fatto parte del roster dello Zenit, senza però giocare mai una partita ufficiale. Gli infortuni e una gestione dei tempi di recupero quantomeno dubbia hanno impedito il suo esordio, ma ora Napier avrà modo di rifarsi. Potenzialmente si tratta di un grande colpo per il Crvena, che si assicura un giocatore dal grande talento e che a San Pietroburgo avrebbe dovuto sostituire un certo Kevin Pangos. Rimane il dubbio sulle condizioni dell’ex Wizards, al rientro da un infortunio così importante.
  • Markis McDuffie non farà parte del roster della Gevi Napoli il prossimo anno. L’ala statunitense infatti ha scelto il JDA Dijon e proseguirà la sua carriera in Francia. All’esordio in Serie A l’anno scorso, McDuffie lascia la massima serie con cifre molto buone: 14,0 punti e 4,9 rimbalzi di media. L’esperienza all’estero lo potrà sicuramente aiutare ad aumentare la propria costanza di rendimento, in difesa e in attacco, migliorando degli angoli del suo gioco ancora da smussare.
  • Cameron Reynolds lascia l’Aquila Basket Trento e si accasa al Buducnost Voli. Per l’ala USA, 13 punti di media nella scorsa stagione di Eurocup e 14.8 in LBA. La squadra montenegrina si assicura un realizzatore di striscia, che se innescato nel modo giusto sa sicuramente come fare male alle squadre avversarie. Attualmente Reynolds è impegnato in Summer League con la squadra dei Los Angeles Clippers.
  • La Germani Brescia ha il suo nuovo centro, trattasi di Tai Odiase. Giocatore classe ’95, alto 206 cm, Odiase ha trascorso le ultime due stagioni in Germania. Prima l’esperienza al GB Goettingen, poi quella all’EWE Baskets Oldenburg lo hanno messo sotto i riflettori degli scout europei. In sei gare di BCL giocatoe quest’anno, il lungo statunitense ha prodotto 15.8 punti di media e 4.2 rimbalzi. Centro molto verticale, al momento Odiase è un giocatore che in difesa può fare la differenza anche in Serie A e che in attacco ha discreti margini di miglioramento.
  • La Vuelle Pesaro cerca il ritorno illustre di Justin Robinson. Il playmaker statunitense è un giocatore molto gradito da Jasmin Repesa, che lo ha già allenato nella sua prima esperienza sulla panchina della Carpegna Prosciutto. Nell’ultima stagione Robinson ha giocato a Bamberg, brillando con medie di 12.4 punti e 5.3 assist. Oltre a lui, i marchigiani starebbero valutando anche il profilo di Vasilis Charalampopoulos nel ruolo di ala grande. La conferma di Mejeris infatti sta diventando sempre più complicata e il greco è stato individuato come il giusto profilo per rimpiazzarlo.