Mercato: finita tra Robertson e Reggio, Bortolani torna in Italia

161

Pochi giorni fa avevamo riportato vari rumors di mercato, che con il passare delle ore si sono rivelati essere sempre più veri. Oggi, in particolare, sono arrivate delle ufficialità importanti a conferma di quanto si vociferava. La più importante riguarda Giordano Bortolani, che sembra aver scelto la sua prossima destinazione, mentre fondate si sono rivelate anche le notizie uscite su Matteo Imbrò. Nel frattempo, la situazione non è tranquilla in casa Reggio Emilia e dei cambiamenti sono in atto: Kassius Robertson, infatti, lascia la squadra di Menetti. Analizziamo più nel particolare queste notizie con il nostro recap di mercato.

  • Porte scorrevoli in casa Givova Scafati. Nei giorni scorsi era già stato anticipato, ora è arrivata l’ufficialità: Matteo Imbrò è un nuovo giocatore dei campani. Il playmaker ha firmato un contratto con la Givova fino al termine della stagione 2022/23. Imbrò è stata un’esplicita richiesta del nuovo coach Attilio Caja, e subito il giocatore si è mostrato interessato al ruolo promessogli nella squadra. Al contempo, Scafati ha ufficializzato anche la risoluzione consensuale con Aristide Landi. L’ala classe 1994 andrà a rinforzare il roster della RivieraBanca Basket Rimini in A2. Un gran bel colpo per i romagnoli, che si aggiudicano le prestazioni di un giocatore che ha dimostrato di poter essere un vero e proprio top player nella seconda serie italiana.
  • Giordano Bortolani tornerà in Italia. Nei giorni scorsi il giocatore, via Instagram, aveva spiegato che la decisione di lasciare Manresa era stata solo e unicamente sua, senza che ci fosse stato un taglio da parte degli spagnoli. Inizialmente, il talento azzurro aveva anche smentito la notizia di ieri mattina che lo voleva molto vicino alla Tezenis Verona, ma oggi è arrivata la conferma definitiva. Il suo agente Misko Raznatovic ha pubblicato, infatti, il seguente stato su Twitter.

Dopo aver provato l’esperienza estera, Bortolani torna quindi in Italia. Da un certo              punto  di vista, la scelta del giocatore potrebbe sembrare discutibile. Verona infatti non        partecipa ad alcune coppe europee, e anzi ha come obiettivo la salvezza in LBA. Un            peccato non vedere un giocatore del suo talento, nominato Best Young Player di BCL          l’anno scorso, in nessuna competizione internazionale. Allo stesso tempo, la Tezenis            avrà sicuramente garantito al giocatore un ruolo di una certa importanza. Proprio          questo potrebbe essere stato il fattore decisivo nella scelta di Bortolani, che potrebbe          ritrovarsi ad essere il perno centrale di un progetto per la prima volta “tra i grandi”.

  • L’esperienza di Kassius Robertson a Reggio Emilia si è conclusa. Questa mattina è arrivato il comunicato ufficiale della società, che lo ha ringraziato per quanto fatto fino ad ora. La separazione da Robertson era nell’aria da diverse settimane ed oggi è diventata realtà. Menetti infatti non è rimasto impressionato dalle prestazioni dello statunitense in questo inizio di stagione, preferendogli Sacar Anim. Vedremo ora se la UNAHOTELS si muoverà sul mercato in cerca di un acquisto. E chissà che il nuovo arrivato non possa essere più un playmaker che una guardia, in modo da aiutare un Cinciarini in difficoltà in cabina di regia.
  • Le dichiarazioni di Messina dopo la sconfitta con l’Anadolu Efes hanno fatto il giro d’Europa. Sia chiaro, al momento non c’è ombra di un suo possibile addio o di una trattativa in corso con qualche altro allenatore. Armani e Dell’Orco hanno più volte dimostrato di riporre piena fiducia in Messina, e la sensazione è che si proseguirà con l’ex Spurs anche nel caso le cose non dovessero raddrizzarsi. Sicuramente, quindi, è ancora molto presto per fare delle ipotesi di un suo sostituto. Tuttavia, a puro scopo speculativo, Trinchieri ha recentemente sostituito il proprio agente, passando all’agenzia BeoBasket di Raznatovic. Nel caso non dovesse rimanere in Germania, il suo sarebbe quindi un nome molto richiesto. Allo stesso tempo, come riportato da Orazio Cauchi, in passato Milano ha anche sondato Jasikevicius, che ancora non ha rinnovato con il Barcelona. Tuttavia, al momento, si sta parlando solo di aria fritta. Nonostante tutto, il posto di Messina sulla panchina Olimpia è saldissimo, e solo delle sue dimissioni potrebbero cambiare la situazione.