Mercato: i colpi di Virtus e Olimpia, Fontecchio è ufficiale!

1662

E’ il giorno di Semi Ojeleye alla Virtus Bologna. Negli ultimi giorni le Vu nere si erano avvicinati al profilo di Deshaun Thomas per il ruolo di 3-4, salvo poi essere sorpassati dall’Olimpia Milano che annuncerà il giocatore a breve. Non si sa se per questo o semplicemente per la scelta di un profilo diverso, i bianconeri hanno virato sul giocatore ex Boston Celtics che ha annunciato proprio questa mattina su Twitter la sua decisione ufficiale di proseguire la propria carriera in Italia con la Virtus Bologna. Scelta molto interessante dei bianconeri che vanno su un profilo nuovo, di assoluto valore e anche che forse rispecchia maggiormente le necessità tecniche della squadra di Scariolo per completarsi con le stelle e i senatori già presenti. Sempre in giornata è anche arrivata la notizia della risoluzione consensuale con Kevin Hervey che lascia dopo una stagione.

 

Dopo il saluto ufficiale al Baskonia nella giornata di ieri, è arrivata nella notte l’ufficialità della firma di Simone Fontecchio con gli Utah Jazz. Ha inchiostrato un contratto biennale da 6.2 milioni di dollari con la franchigia di Salt Lake City diventando così il terzo italiano in NBA con Gallinari e Banchero.
Per un italiano che va ce ne è uno che resta, perché rimane ancora difficile da comprendere la dinamica dell’estate di Amedeo Della Valle che dapprima aveva salutato Brescia avendo fatto pensare a una nuova sfida, magari a un livello superiore, salvo poi essere “ri” presentato dalla Germani Brescia con una conferenza stampa lampo e a sorpresa. Al grido di: “Qui non ho finito” ADV si è ripresentato ai suoi tifosi per continuare la sua carriera alla Leonessa.

 

Dopo una specie di telenovela in stile Beautiful per lunghezza, finalmente Kevin Pangos è ufficialmente un giocatore dell’Olimpia Milano. I primi rumors sempre piuttosto credibili erano arrivati al termine della serie di Eurolega contro l’Efes, ma se pensiamo che l’ufficialità è arrivata agli sgoccioli di luglio è facile pensare che tutto fosse già pronto da tempo, ma che la risoluzione con il CSKA sia stata più laboriosa del previsto. Ora ufficialmente i biancorossi hanno l’erede allo scettro lasciato da Sergio Rodriguez.

In giro per l’Europa, invece, ci sono da registrare le firme da parte del Bayern Monaco della guardia Cassius Winston, di ritorno in Europa dopo NBA e G-League, mentre l’Unics Kazan inchiostra l’ex Valencia Louis Labeyrie. Viaggio in Cina invece per Thon Maker che riparte dai Fujian Sturgeons, mentre sembrava complicarsi per Trento l’arrivo di Matteo Spagnolo solo questa mattina e invece è arrivata l’ufficialità della squadra trentina. Il talento ex Cremona resta in Italia.