Mercato: la verità sul flirt tra Teodosic e la Stella Rossa

661

Il mercato è ormai arrivato nelle sue fasi finali, ma ancora qualche tema continua a rimanere bollente. Un rumor di cui nelle ultime ore si è tornati a parlare parecchio è stato quello riguardante Milos Teodosic. Settimane fa vi avevamo parlato infatti di un interessamento della Stella Rossa nei suoi confronti. Una voce che, fin dall’inizio, era sembrata qualcosa in più di una semplice speculazione. Nelle ultime ore Nebojsa Covic, presidente del club di Eurolega, ha tuttavia messo un punto definitivo sulla questione attraverso delle dichiarazioni. Ripercorriamo quindi ciò che è successo quest’estate, per capire quanta verità ci fosse nelle intenzioni e parole del club serbo.

Quasi un mese fa il presidente della società di Belgrado, Nebojsa Covic, si era espresso apertamente sul tema mercato parlando di quelli che sarebbero stati gli obiettivi del club. Tra i nomi fatti c’era proprio quello di Milos Teodosic, individuato come uno dei giocatori che la Stella Rossa avrebbe provato a riportare in terra natia. A quel tempo tuttavia le parole di Covic sembravano solo una dichiarazione d’intenti e non si sapeva di preciso se una trattativa fosse in essere oppure no.

Ieri, in un’intervista con Pink Tv, Covic è tornato ad esprimersi sulla questione dando una chiusura al cerchio da lui stesso aperto. Ecco le sue parole:

Ho avuto diverse conversazioni con Teodosic e, sul suo trasferimento alla Stella Rossa, eravamo d’accordo su tutto. A dire di no è stata la Virtus, che ha detto che non sarebbe stato possibile perché avrebbe messo in difficoltà il club, e perché i tifosi sono molto attaccati a lui.

Secondo queste parole, l’unico ostacolo nella possibile trattativa sarebbe stata quindi la Virtus Bologna. L’intenzione del giocatore c’era, l’accordo era già fatto ma il club targato Segafredo si sarebbe fermamente opposto. Questo, almeno, secondo il presidente del club serbo.

La verità, trasmessaci da una delle nostre fonti, racconta infatti un’altra versione dei fatti. Secondo quanto appreso da Backdoor Podcast, contatti tra l’entourage di Teodosic e la Stella Rossa ci sono effettivamente stati. Il giocatore, tuttavia, ha dato la sua disponibilità al trasferimento per la prossima stagione e non per questa. L’ex CSKA si è detto disposto a tornare in Serbia per uno stipendio più basso di quello attuale (circa 1.8 milioni di euro), ma nella prossima stagione. Nessuna speranza c’è infatti mai stata per questa offseason. Teodosic infatti è ancora sotto contratto e nessun buyout è previsto nell’accordo. Inoltre, la Virtus non ha mai avuto intenzione di cederlo prima della scadenza così come lui stesso non ha voluto forzare la mano ora.

Altra storia rispetto a quella raccontata da Covic. In un anno importante come questo per la Virtus, sarebbe stato strano per Teodosic lasciare la squadra quest’estate. Tornare in Serbia sembra la conclusione più ovvia e giusta per la sua carriera, ma non in questo momento. Le probabilità di trovarsi di fronte ad una sua last dance in maglia virtussina quest’anno sono però alte. Milos compirà trentasei anni l’anno prossimo e, come confermato precedentemente, sta già pensando di tornare a casa. L’homecoming con ogni probabilità è solo rimandato, ma nella stagione che sta arrivando il serbo sarà soltanto concentrato a portare più in alto possibile le Vu nere in Europa.