Mercato: la Virtus pensa al dopo Mannion, De Colo lascia il Fenerbahce?

853

La settimana che è oggi iniziata ci porterà al duello decisivo: Virtus Bologna contro Olimpia Milano. Uno scontro che si manifesterà sul campo, ma che ci sarà anche sul mercato quest’estate. Non necessariamente le due società si incontreranno nei loro trasferimenti, ma entrambe sicuramente si daranno battaglia per costruire un roster competitivo. Se da un lato Milano continua a modulare il roster del futuro, la Virtus dall’altro pensa a delle possibili partenze. Su tutti, Kevin Hervey e Nico Mannion. Nel frattempo, un altro addio potrebbe consumarsi in Grecia, dove il futuro di Nando De Colo non appare più così certo.

  • Come riportato oggi da Repubblica-Bologna, Kevin Hervey si prepara a lasciare la Virtus Bologna. L’ala aveva iniziato la stagione con il botto e promettendo scintille, ma un infortunio e l’arrivo di Shengelia hanno destabilizzato negativamente le sue prestazioni. Troppo poco ciò che si è visto negli ultimi mesi, anche come atteggiamento. Tanto che, spesso, all’ex Lokomotiv è stato preferito in campo Sampson, che invece sembrava alla porta. Ora Hervey e la Virtus hanno capito di non essere più così indispensabili l’uno per l’altro, e una partenza appare sempre più probabile.
  • Tutto da decidere invece è il futuro di Nico Mannion con le V nere. A stagione conclusa, le parti si incontreranno e decideranno il da farsi. La società vuole capire quale sia la disponibilità del giocatore nel rimanere a Bologna con un ruolo ridotto, e vorrebbe anche che l’ex Warriors si impegnasse in estate per un lavoro di potenziamento fisico. Tutta da verificare è l’apertura dell’ex Warriors, che sicuramente vorrebbe avere più spazio. Nei giorni scorsi si è parlato di un possibile prestito a Brescia, ma la Virtus non è così incline a pagare parte dello stipendio del giocatore (l’ostacolo più grande). Nel frattempo la squadra di Scariolo scandaglia il mercato in cerca di sostituti: Spissu potrebbe essere un buon candidato e ha manifestato la sua volontà di rimanere in Eurolega, ma l’ultimo nome fatto è quello di Diego Flaccadori. Si è parlato addirittura di Amedeo Della Valle, ma la vera alternativa a Brescia per il nativo di Alba è l’estero.
  • Il Fenerbahce si prepara ad una rivoluzione con l’arrivo di Itoudis e uno dei giocatori dal posto non assicurato è Nando De Colo. Bisognerà attendere l’arrivo ufficiale del greco per una decisione sul playmaker, ma il francese in questi giorni sta ricevendo la corte di diverse squadre. A provare il colpo sarebbe prima di tutte l’ASVEL, ma occhio anche al Monaco e al Valencia.
  • L’Efes sistema il reparto lunghi con il rinnovo per un anno di Bryant Dunston. Nei giorni scorsi sembrava che il centro fosse destinato a lasciare Istanbul, ma Ataman preferisce avere qualcuno che già conosce ambiente e squadra in un frontcourt tutto nuovo. Sfuma quindi l’acquisto di Nebo, che comunque continua ad attrarre interesse da varie squadre di Eurolega e sembrerebbe aver trovato già un’intesa di massima con un altro club.
  • Non farà sicuramente parte dei lunghi dell’Efes Filip Petrusev. Il centro aveva firmato solo per un anno ed è da ora free agent. Alcune squadre di Eurolega hanno monitorato la sua situazione, tra cui il Bayern, ma non è da escludere l’ipotesi NBA. I Sixers, la squadra che lo aveva draftato, stanno infatti valutando se la soluzione migliore non sia portarlo negli Stati Uniti e farlo lavorare in G League.
  • Nelle scorse settimane vi avevamo parlato di come Dzanan Musa fosse molto corteggiato in Spagna. La concorrente più credibile sembrava essere il Valencia, ma il giocatore ha rifiutato la loro proposta. Ora il Real Madrid, che aveva mollato la presa, ha ripreso i contatti e l’affare è in chiusura.
  • Il Monaco è molto vicino all’ingaggio di Jaron Blossomgame. Il giocatore di Ulm in questa stagione ha impressionato per le capacità messe in mostra in Eurocup, e il salto di livello sembrava più che una possibilità. Interessante l’incastro che potrebbe andarsi a creare nel sistema dei francesi, che potrebbero esaltare ancora di più le sue doti da scorer e il suo atletismo.