Mercato: Reggio si rinnova, Davies sceglie Milano e il Real va su Hezonja

543

Il mercato europeo è in fermento e arrivano aggiornamenti di ora in ora. Proviamo quindi a fare un recap dei rumors e delle conferme più interessanti delle ultime ore. Impossibile non iniziare dal capitolo lungo per Milano, che sembra vicino alla propria conclusione. Difatti Brandon Davies ha scelto l’Olimpia, e ora il suo arrivo sembra solo una questione di tempo.

Il centro del Barcellona da tempo è un obiettivo della squadra di Messina, e ora il matrimonio si fa sempre più concreto. Davies, dopo aver rifiutato le proposte di rinnovo degli spagnoli, ha sondato il mercato. Diverse proposte sono arrivate, soprattutto dall’Anadolu Efes, ma l’americano ha fatto la sua scelta: la sua prossima destinazione sarà Milano. Le scarpette rosse potranno infatti garantirgli centralità nel progetto e nel sistema della squadra, con cui l’ex Zalgiris si sposa alla perfezione. La sua versatilità è il fattore che Messina cerca in molti giocatori, e il centro in questi anni ha dimostrato di essere un talento straordinario da questo punto di vista. Il frontcourt Hines-Davies promette scintille.

Per una squadra italiana che si rinforza, ce n’è un’altra che si rinnova e fa partire un nuovo progetto. Trattasi della Unahotels Reggio Emilia, che dopo il divorzio con Caja ha raggiunto un accordo con Max Menetti. Per il coach ex Treviso è pronto un contratto biennale con opzione per il terzo, e l’annuncio è previsto per le prossime ore. Ritorno storico quindi di Menetti sulla panchina di Reggio, per cui l’amore non si è mai concluso. Ora bisognerà capire quale tipo di sistema cercherà di impostare il nuovo allenatore, ma le basi che Max troverà al suo arrivo sono solide.

Il pilastro principale, almeno da programma, dovrebbe essere Andrea Cinciarini. Dopo la stagione straordinaria giocata, per la società emiliana non ci sarebbe infatti motivo di non confermarlo. Da tenere in considerazione però è la volontà del giocatore. Il Cincia ha fatto presente di voler rimanere a Reggio, ma vuole garanzie di competitività e vorrebbe evitare un altro anno in trasferta a Bologna. La famiglia dell’ex Milano tra poco si allargherà infatti con un’altra bambina e spostamenti del genere sarebbero poco sostenibili. Per questo il playmaker uscirà dall’attuale contratto e ridiscuterà con la società i prossimi due anni.

Nel frattempo, in Spagna, una delle finalista di Eurolega si è assicurata il primo acquisto per la prossima stagione. Come riportato da Marca, il Real Madrid ha infatti raggiunto un accordo con Mario Hezonja. L’ex Nba, dopo la parentesi NBA durata cinque anni, era tornato in Europa l’anno scorso al Panathinaikos. Il croato in estate aveva tuttavia rifiutato il rinnovo offerto dai neroverdi, e aveva scelto l’offerta migliore dell’Unics Kazan. Ora Hezonja è pronto invece ad accasarsi alla corte dei blancos. I russi infatti saranno fuori dalla prossima Eurolega, e il Real gli garantirà di giocare al livello più alto che ci possa essere in Europa.

Se queste notizie fanno tornare in mente al Panathinaikos tempi passati, l’altra grande forza greca guarda al futuro. Dopo una stagione dagli ottimi risultati, l’Olympiacos è prossimo ad il rinnovo con Georgios Bartzokas. In particolare, il coach dovrebbe mettere la firma su un contratto biennale e che darà la possibilità di continuare un progetto dalle grandi ambizioni. Il sistema creato dal greco negli ultimi due anni inizia a trovare finalmente una quadra, e i risultati sono stati premiati. Dopo le Final Four raggiunte e interrotte solo dal tiro all’ultimo secondo di un fenomeno, l’Olympiacos è pronto a tornare sul grande palcoscenico anche nei prossimi anni.

Per completare il nostro tour europeo, ci spostiamo ora in Francia dove un altro allenatore è stato confermato. Il Limoges ha infatti annunciato ufficialmente il rinnovo di Massimo Cancellieri. Lo storico vice allenatore dell’Olimpia Milano rimarrà quindi altri due anni alla guida della squadra francese. La notizia arriva dopo un’ottima regular season chiusa al quarto posto e nel mezzo dei quarti di finale contro il Digione.