Mercato: Schroder e Ponitka, obiettivi da Eurobasket

129

Eurobasket 2022 ha regalato molte emozioni sul campo, tra risultati inaspettati e giocate spettacolari. Anche fuori dal campo, non pochi sono stati i temi discussi di quest’edizione, l’arbitraggio su tutti. Ma, come spesso accade, questi Europei hanno portato con sé anche una buona dose di mercato. Nonostante la sessione estiva stia ormai per chiudere i battenti, alcuni giocatori sono ancora senza squadra e non hanno mancato di mostrare le proprie qualità nel torneo di queste ultime settimane. Primo fra tutti Dennis Schroder, che ha ora trovato un contratto in NBA. Già sotto contratto è invece Mateusz Ponitka, che però ha attirato su di sé diversi occhi dall’Eurolega. Oltre a questo, non mancano anche le notizie su altri giocatori. Ecco quindi il nostro recap di mercato.

  • Dennis Schroder torna ai Los Angeles Lakers. Dopo l’esperienza in maglia puple&gold tra il 2020 e il 2021, il tedesco si accasa nuovamente ad Hollywood. Questa volta, a differenza della prima, le premesse sono però ben diverse. Nell’estate 202 i Lakers venivano infatti da una vittoria dell’anello, e Schroder era chiamato ad essere il pezzo mancante in cabina di regia per riconfermarsi. Oggi, la franchigia di LA si vuole riscattare dalla nefasta stagione scorsa e sta cercando di mettere insieme i pezzi di un roster al momento un po’ instabile. Il playmaker ritroverà in squadra Westbrook (già suo compagno ai Thunder) e Beverley, e molto curioso sarà notare il mix che si verrà a creare tra questi giocatori. Interessante è anche il contratto firmato dal tedesco: un annuale da 2.64 milioni, dopo averne rifiutati 84 per quattro stagioni due estati fa offerti proprio dai Lakers. Riuscirà Schroder a riscattare la sua prima esperienza gialloviola, chiusasi al primo turno di playoff contro i Phoenix Suns?
  • Il nome di Mateusz Ponitka sta suscitando clamore in tutta Europa. L’incredibile tripla doppia nei quarti di finale contro la Slovenia di Doncic ha messo sotto i riflettori il polacco, che però ha già un contratto. Tempo fa Ponitka aveva infatti firmato un accordo di tre mesi con Reggio Emilia, una mossa che in realtà aveva stupito parecchi addetti ai lavori. L’ex Zenit ha dimostrato in tutti questi anni di valere il livello dell’Eurolega, ma a quanto pare c’erano troppe riserve fisiche sul suo conto per assicurargli un contratto ai livelli più alti. Dopo le prestazioni ad Eurobasket, tuttavia, la situazione è cambiata. Sul giocatore sono piombate Virtus Bologna e Baskonia, entrambe pronte a sborsare un buyout per strapparlo alla UNAHOTELS. Nel contratto con gli emiliani, i primi due mesi sono infatti assicurati mentre il terzo ha una clausola di uscita direzione Eurolega. Per Aris Barkas di Eurohoops, gli spagnoli sarebbero però disposti a pagare subito un buyout maggiore per averlo fin da inizio stagione. Tutte queste voci non hanno trovato al momento conferma, tanto che è stato il giocatore stesso a scherzarci su in una recente intervista. “Si, volerò a Bologna giovedì. Reggio Emilia è solo a 40′ di strada”. Solo una battuta per il momento, ma che potrebbe diventare realtà nel futuro.
  • Il SIG Strasburgo ha ufficializzato la firma di Jamarr Sanders. L’esterno classe 1994 viene da due stagioni a Tortona, in cui ha dimostrato di poter rendere ad un ottimo livello sia in A2 che nella serie maggiore. Quest’anno la Bertram ha deciso di alzare il tiro, puntando su altri giocatori, ma il nome di Sanders rimane uno di tutto rispetto per chiudere il mercato della squadra francese.
  • Un grande punto interrogativo del mercato di Eurolega di quest’estate è il nome di Dwayne Bacon. Lo statunitense l’anno scorso è stato uno dei migliori giocatori della competizione, eppure fino ad ora non è riuscito a trovare un contratto. Il nostro insider Orazio Cauchi, nella nostra chat premium, ha spiegato il perché. Diverse squadre che erano interessate a lui hanno infatti ritenuto le richieste economiche del suo entourage eccessive. Un caso molto strano, visto il talento del giocatore, le cui richieste però sarebbero di più di un milione di euro a stagione.